25 aprile 2016

Biscotti di farro alla vaniglia e (lievemente) cardamomo per l'MTC#56


Ma non si diceva Aprile dolce dormire?
Quest'anno, invece, è stato un mese frenetico, pieno di novità, avvenimenti, incontri, ritorni, cene festose, compleanni... un turbinio di emozioni forti, di gioie consolidate, di soddisfazioni in crescere!
Sono una donna fortunata, lo so, e cerco di non dimenticarlo mai... da qualche mese ancora di più, perchè posso vantarmi di crescere ed imparare con la community culinaria più vibrante del web!

La sfida dell'Mtchallenge di marzo è stata vinta da Dani & Juri con la strepitosa Zuppa di pesce e couscous trapanese. Puntuali sono poi arrivati a dichiarare aperta la nuova sfida di aprile con un grande tema amico di tutti, e che ancora una volta ha lasciato la sottoscritta gongolante e con l'acquolina in bocca mano a mano che arrivavano le dolci proposte della community.
Tema scelto per questo mese: i Biscotti, declinati in frolla classica, frolla montata e frolla sablée.

Numerosi gli approfondimenti dedicati a questa sfida: Dani&Juri hanno parlato degli ingredienti, primari e secondari, e delle regole da seguire per ottenere il biscotto perfetto; Eleonora ci ha profumato con il suo articolo dedicato alla vaniglia; Cristiana ha raccontato la simbologia delle forme; Alice ne ha tracciato la storia, dai tempi dell'antica Roma fino ai moderni biscottifici; ancora Dani&Juri hanno provato a guidarci verso un mondo biscottoso più tollerante, che può fare a meno di glutine o di burro; e Caris ci ha regalato la ricetta della frolla alle mandorle di Gianluca Fusto, per una perfetta tenuta di forma in cottura.

Dulcis in fundo, che a onor del vero ha aperto le danze di questo mese: l'Infografica di Dani Pensacuoca completata dal psicobiscottest a cura della premiata ditta R&B (Robert-Bertuzzi), un mix esilarante di improbabili veritiere metafore per definire le 25 categorie di biscotti illustrati... scegliete il vostro preferito e leggetene il profilo, non ve ne pentirete!

Per me questo mese un frollino semplice, arricchito nella frolla da un delicato aroma di vaniglia&cardamomo, contrastato dalla presenza del sale rosa dell'Himalaya (che ha il suo perchè, credetemi), impreziosito dal disegno a rilievo orientaleggiante, ottenuto con un mattarello intarsiato in faggio made with love in Warsaw, Poland, by Valek, dono pregiato di un'amica polacca che conservo con cura, perchè fatto con amore.



mattarello intarsiato



Insieme al mattarello c'era anche la ricetta per questi frollini, pubblicata anche sul loro sito, testata e garantita adatta allo scopo.
Ho usato farina di farro e aggiunto le spezie, impastato la frolla il giorno prima (riambientandola poi a temperatura ambiente) e fatto riposare in freezer 15 minuti i biscotti prima di infornarli.
Probabilmente avrei dovuto premere con più forza ancora sulla frolla per avere un rilievo più evidente, ma è stata la mia prima prova, ho avuto il piacere di inaugurare questo mattarello con l'MTChallenge e penso mi seguirà spesso in futuro.
In Francia trovo questa confezione di vaniglia in polvere della Vahiné, pronta e comoda all'uso se sono sprovvista di bacche.

Consigli dalla casa madre per una buona riuscita dei frollini decorati: 

- se necessario, meglio usare farina di spolvero sulla frolla piuttosto che sul mattarello,
- non aggiungere alcun lievito all'impasto,
- infornare solo a forno ben caldo.



frollini al farro vaniglia cardamomo




Ingredienti:

400/450 g di farina di farro biologica
230 g di burro morbido
170 g di zucchero a velo
un uovo
i semi di una bacca di vaniglia 
(oppure un cucchiaino abbondante di vaniglia in polvere Vahiné)
qualche seme di cardamomo (quantità a piacere)
un cucchiaino di sale fino rosa dell'Himalaya o fleur de sel


Mescolare insieme burro e zucchero fino ad ottenere una crema.
Aggiungere l'uovo, leggermente sbattuto, la vaniglia e i semi di cardamomo (pestati precedentemente nel mortaio) ed amalgamare bene.
Setacciare la farina col sale ed unirla al composto cremoso poca alla volta, fino ad esaurimento.
Questo procedimento si può fare nella planetaria con la frusta a K, oppure sulla spianatoia facendo la classica fontana con la farina, mescolando al centro burro e zucchero, poi unendo l'uovo, la vaniglia e il cardamomo, prendendo in seguito la farina, poco alla volta.
Quando tutti gli ingredienti sono ben amalgamati, compattare velocemente la frolla, schiacciarla in un disco di circa 3 cm di spessore, avvolgerlo nella pellicola e farlo riposare almeno un'ora in frigo (meglio se tutta la notte).



frolla stampata



Riportare la frolla a temperatura ambiente, stenderla con un mattarello normale ad uno spessore poco più alto di quello dei biscotti da ottenere, quindi ripassare il mattarello decorato, premendo con forza in modo che il disegno si imprimi bene.
Sistemare i biscotti su una teglia foderata con carta forno e far riposare in freezer per 15/20 minuti.
Nel frattempo portare il forno al 200° e cuocere i biscotti 7/8 minuti, dovranno sembrare opachi invece che lucidi.



frollini al farro vaniglia cardamomo



P.S. per gli addetti ai lavori: purtroppo non sono riuscita a partecipare alla sfida del mese di marzo, anche se il mio primo pensiero era stato proprio per il Couscous alla Trapanese, che ho imparato a fare da Alida&Franco, una coppia di siciliani di Levanzo... e se mai avessi avuto l'onore e il privilegio della vittoria, mi era balenata come un guizzo fulminante l'idea di proporre biscotti... ergo: maga premonitrice o inesorabile trasformazione in mtc-ina doc? :-))))))



8 commenti:

Katia Zanghì ha detto...

Ciao. Bellissima l' idea ed i biscotti. Ma il mattarellooooo... Stanotte me lo sognerò.

Patrizia Malomo ha detto...

MA quel matterello? Amica preziosa la tua, io lo userei più spesso perché è magnifico.
Biscotti deliziosi e bellissimi perfetti per essere regalati.
PS Anche tu sei una bella streghetta eh!

Cindystar ha detto...

Katia, grazie, se vuoi fare sogni ancora più ricchi vai sul sito che linko e vedi tutta la produzione, ci sono degli intarsi meravigliosi e unici!

Patty, sempre sostenuto di essere una strega, in primis coi miei figli :-)))
Mi sa che da oggi in poi non usciranno altro che biscotti decorati dal mio forno :-)))

Daniela B. ha detto...

Sono incantata da quel mattarello, è meraviglioso! E i tuoi biscotti sono splendidi. D'altra parte non avevo dubbi, sei una grande maestra!! :)

Cindystar ha detto...

Grazie, Daniela, so di aver scatenato l'invidia del web per quel mattarello :-))) mi farò perdonare sfornando altre delizie, spero!

Sabry ha detto...

Cindy questi biscotti sono favolosi, eleganti e sicuramente buoni! Ti seguo e hai sempre ricette fantastiche. Spero di vedere un tuo commento nel mio blog, ne sarò felice!

Alessandra Gennaro ha detto...

Aprile è stato un mese magico anche per me e fra le magie di cui devo render grazie ogni giorno c'è stata quella di avere il privilegio di trascorrere del tempo con te coccolata dalla tua ospitalità, nella tua casa da sogno e in quel calore che si respira dove c'è serenità vera. Da queste distanze è tutto più difficile, soprattutto recuperare emozioni ancora troppo vivide, che al momento accentuerebbero solo la solitudine che mi circonda. Ma sapere che il web- e questo gioco- hanno permesso di aggiungere un'altra perla alla collana di amicizie che ho la fortuna di avere inanellato, mi riempie il cuore di gratitudine. E ti perdono pure quel mattarello, che ancora mi manca :-)

Cindystar ha detto...

Sabry, grazie, curioso, assaggio e... andrò ben presto di penna e calamaio :-)))

Alessandra, ecco, non ho volutamente reso il post dettagliato nei particolari per non commuovermi ulteriormente, che già mi temavano le mani sulla tastiera, ma ora... come faccio a trattenermi? mi sa che la miglior cura potrebbe essere un biglietto per l'Estremo Oriente... che dici, let's fly away? :-)))

Posta un commento

grazie della visita e gentilmente firma sempre i tuoi commenti!
thanks for passing by and please sign up your comments!

Template Design | Elque 2007