2 febbraio 2013

Pane al rosmarino - WHB # 369


Jenni di The Gingered Whisk ha ospitato il Bread Baking Day #56 di gennaio, l'evento mensile creato da Zorra qualche anno fa. Tema del mese era l'aspetto vistoso del pane, potremmo chiamarlo Pane in passerella, per  godere poi di un meraviglioso bread fashion show.
Avevo già postato questo pane al rosmarino tanti anni fa, quando ancora ero agli esordi con il blog, ed infatti le immagini e il modo di scrivere lo dimostrano chiaramente ... ne ho fatta di strada da allora, ho imparato tante cose e molte altre sono ancora da scoprire ed acquisire!
È un pane saporito, semplice e rustico ma carino e piacevole anche come centrotavola. 
Ideale da gustare con le carni, arrosti, lessi, polpettoni. 
E' comunque possibile sostituire il rosmarino con la salvia, il timo o la maggiorana, oppure con un mix di erbe aromatiche (sarà perfetto con le insalate), si può optare per il pepe verde/rosa o un mix, che si sposerà bene con i formaggio e le insalate.
Forse è più scenografico utilizzando solo farina chiara, si avrà molto più contrasto, ma questa volta ho utilizzato una miscela speciale energetica che compro da Nicola, mio guru panificatore preferito: un mix di farina d'orzo e di cereali tostati, semi di girasole,  lino e sesamo, gritz di soia, un bel carico energetico e proteico! La uso anche per fare la pizza (anche se qui storgono un pochino il naso quando vedono il colore) e rende benissimo.
Ma si può scegliere di usare la farina integrale preferita o il proprio mix.
L'aspetto bello, o meglio quello prezioso, è dovuto alla storia divertente che si nasconde dietro questo pane, come ce la raccontano le meravigliose sorelle: pare infatti che sia stato sfornato da un panettiere di Ferrara in onore degli antichi signori della città, i Granduchi d'Este, perchè a quei tempi veniva sempre servito nei loro sfarzosi banchetti un pane al rosmarino scintillante di diamanti.
Certo non occorre svenarsi per comprare questi gioielli, bastaerà sostituirli con del sale grosso, a grani più grandi possibili, che brilleranno come diamanti veri!


 pan marino integrale


Lievitino:

150 g di farina di forza
15 g di lievito di birra
85 g di acqua

Amalgamare bene il tutto e far raddoppiare


Impasto:

100 g di farina di forza
200 g di farina energetica *
175 g di acqua o latte
(usando l’acqua viene più colorato, più rosso bruno)
2 cucchiai rasi di rosmarino tritato
2 cucchiai di olio di oliva
2 cucchiaini di sale fino
sale grosso marino

*  mix di farina d'orzo e di cereali tostati, semi di girasole,  lino e sesamo, gritz di soia


 pan marino integrale


Nell'impastatrice: sciogliere il lievitino impastando a velocità bassa nella ciotola impastatrice, aggiungendo l'olio e l’acqua (o il latte) a filo. Aggiungere poco alla volta la farina, il rosmarino e per ultimo il sale fino. Impastare per 5/10 minuti a velocità media, poi rovesciare sulla spianatoia e battere per qualche minuto.
A mano: fare la fontana, mettere l'acqua e l'olio al centro, scioglierci il lievitino, aggiungere il rosmarino, prendere un pò di farina, aggiungere il sale ed unire il resto della farina inziando ad impastare. Continuare ad impastare e battere per 5/10 minuti.

Deve risultare un impasto bello morbido ma elastico.
Mettere in una ciotola unta, coprire e far lievitare circa 90 minuti, deve raddoppiare.

Sgonfiare l’impasto nella ciotola con un pugno deciso nel centro, rovesciare sulla spianatoia e arrotolare senza lavorare se si dà la forma a filone.  Altrimenti arrotolare leggermente e poi dare la forma a palla. 
Far lievitare coperto (meglio se già sulla teglia del forno ricoperta di carta forno) per 40/50 minuti, questa volta non deve raddoppiare. Ho preferito mettere il mio pane in una teglia piccola da torta per sostenerlo perchè me lo ero dimenticato e con la lievitazione al limite del collasso l'impasto era troppo morbido.

 pan marino integrale

Con delicatezza incidere con una lametta un asterisco a sei punte sulla superficie del pane a palla, oppure fare dei tagli in diagonale sul filone, e porre un po’ di sale grosso nei tagli.

Infornare a 220° per 10 minuti, poi ridurre il calore a 190/200° per 15 minuti, quindi mettere il pane direttamente sulla griglia del forno per altri 15/20 minuti abbassando la temperatura a 170/180°. Se colora troppo coprire con dell'alluminio.
Se fatto a filone è più facile e veloce da cuocere, quindi adattare i tempi.


pan marino integrale








This recipe is my personal entry to WHB # 369
hosted by Cristina from La Cucina di Cristina
both for English and Italian edition.
Thanks again to Haalo who manages greatfully all events,
to Bri for Italian edition.
Thanks again to Kalyn for her successfull idea!

4 commenti:

cucinalà ha detto...

Ciao Cindy!Bello questo pane! E' da un po' di tempo che sto cercando una ricetta per il pane che m'ispiri e questa mi pare faccia proprio al caso mio. Il rosmarino mi fa estate... e in questi giorni ho proprio bisogno di sapori e odori che mi ricordino il caldo...
Ciao
cucinalà

Roxy ha detto...

Mi piace davvero un sacco con quel suo bel aspetto rustico!!! Roxy

Alessandra ha detto...

Cindy, il tuo pane è semplicemente splendido!! Complimenti!!

Cindystar ha detto...

Laura, è molto buono, le Simili sono sempre una garanzia, e poi se lo fai a filone è quasi più semplice da gestire, fammi sapere poi!

Roxy, anche a me piacciono molto le cose rustiche e le farine integrali la fanno da regine :-)

Ale, grazie, provalo, anche in versione normale è molto valido comunque :-)

Posta un commento

grazie della visita e gentilmente firma sempre i tuoi commenti!
thanks for passing by and please sign up your comments!

Template Design | Elque 2007