18 settembre 2013

Ricette nociose e nocciolose per Salutiamoci


Mese nocioso e noccioloso questo di Settembre per la nuova raccolta di Salutiamoci, questa volta ospiti di Sabrina.
Noci e nocciole fanno parte della frutta secca tanto bistrattata dai dietologi per il loro apporto calorico, ma come scrive Sabrina sono frutti oleosi molto utili per la nostra dieta quotidiana, in quanto hanno particolari proprietà che aiutano a nutrire e rinvigorire corpo e mente, proteggono il sistema cardiocircolatorio, il cervello, la pelle, i capelli e i muscoli. I frutti oleosi apportano sostanze per lo più presenti nei prodotti di origine animale e necessarie all’organismo: dalle vitamine B alle proteine. Vanno consumati con moderazione perché sono molto calorici, ma i grassi che contengono, a differenza dei prodotti animali, sono grassi insaturi e omega 3 che contribuiscono ad abbassare il livello di colesterolo e aiutano a prevenire le malattie cardiache.

E che diano energia e vigore l'ho proprio constatato di persona: guido più per necessità che per divertimento, e faccio sempre più fatica la sera, il buio mi è nemico e ahimè, ho già provato la brutta esperienza dei colpi di sonno (e non è per niente piacevole, oltre che pericolosissimo!). Ho imparato a tenere in macchina una scatolina con un mix di frutta secca (li vendono già pronti) e quando devo affrontare tragitti lunghi ogni tanto ne sgranocchio un po': a me sembra di stare meglio, sarà mica solo suggestione, vero?
E poi ho avuto ua piccola grande soddisfazione con Macs, il mio terzo figlio, che avendo ripreso ad andare in bici per rimettersi un attimino in forza, e quindi badando con più attenzione alla sua alimentazione quotidiana, un giorno mi sorprende dicendomi: ma sai che dovrei mangiare della frutta secca per ottenere dei benefici in questo mio nuovo percorso sportivo e alimentare? ... ma dai, quando cercavo di spiegare perchè in cucina c'è sempre un barattolino pronto all'uso mi prendeva in giro, lui, fratelli e marito compresi!

C'è tempo fino a fine mese per la raccolta nocciolosa, seguendo le indicazioni di questa tabella per gli alimenti permessi e non.
In attesa di snocciolare qualche nuova golosità salutare, ripropongo alcune ricette già pubblicate, che si adeguano perfettamente alle linee guide di Salutiamoci.


 
couscous festivo


Ingredienti:

mezzo kilo di couscous
3 o 4 fettone di zucca
2 melagrane mature, in stagione
noci e pistacchi
semi di zucca decorticati
rosmarino, facoltativo
olio extravergine di oliva
aceto di mele
sale rosa dell'Himalaya


- Far rinvenire il couscous in acqua bollente leggermente salata seguendo le indicazioni date sulla confezione, lasciare intiepidire e poi sgranare bene con le mani, condire con un filo di olio.
- Nel frattempo tagliare la zucca a dadini piccoli (se piace si può lasciare la buccia, è edibile) e arrostirla in una padella larga con un filo di olio e un rametto di rosmarino: cuocere a fiamma vivace per qualche minuto, così fa anche un pochino di crosticina croccante, poi abbassare e mettere il coperchio, per farla ammorbidire, anche se deve rimanere crocantella, salare.
- Tostare in forno qualche minuto noci, pistacchi e semi di zucca. Sgranare la melagrana.
- In un'insalatiera riunire il couscous e la zucca, poi la frutta secca e la melagrana, condire con un filo di olio e qualche cucchiaio di aceto. 
- Si può preparare in anticipo il couscous e la zucca e mescolarli insieme, unendo poi all'ultimo minuto la frutta secca e la melagrana.




vucculotti sapa e noci

Per 6 persone:

500 g di maccheroni
mezzo bicchiere di sapa bio
3 cucchiai di pangrattato
200 g di noci tritate
2 cucchiai di olio extravergine di oliva
sale/pepe

In una ciotola mescolare la sapa, il pangrattato, le noci tritate, un pizzico di sale, poco pepe e due cucchiai di olio d’oliva.
Nel frattempo cuocere la pasta in abbondante acqua salata e scolarla al dente.
Mescolare la pasta con la salsa, aggiungendo qualche cucchiaio di acqua di cottura se fossero troppo asciutti, deve risultare qusi una crema morbida che avvolge la pasta.
Servire con un'ulteriore leggera grattatina di pepe.
 
In una ciotola mescolare la sapa, il pangrattato, le noci tritate, un pizzico di sale, poco pepe e due cucchiai di olio d’oliva.
Nel frattempo cuocere la pasta in abbondante acqua salata e scolarla al dente.
Mescolare la pasta con la salsa, aggiungendo qualche cucchiaio di acqua di cottura se fossero troppo asciutti, deve risultare qusi una crema morbida che avvolge la pasta.
Servire con un'ulteriore leggera grattatina di pepe.



pagnotta del turkestan

Ingredienti:

500 g di farina biologica di farro spelta macinata a pietra o farina integrale
(350 g di farro e 150 g semintegrale macinate a pietra)
2 cucchiaini di sale rosa dell'Himalaya
2 cucchiai di semi di girasole
2 cucchiai di semi di sesamo
1 cucchiaio di semi di lino
1 cucchiaio di semi di zucca
30 g di chicchi di segale sminuzzati (avena decorticata)
30 g di chicchi di grano sminuzzati (non li ho messi)
30 g di fiocchi di grano o di farro (avena)
15 g di lievito di birra
200 g di pasta madre
1 cucchiaio di malto d'orzo
280 g di acqua tiepida
50 . di noci tostate *
50 g di nocciole tostate *
50 g di mandorle tostate *

* in un padellino antiaderente qualche minuto sul fuoco a fiamma viva, poi tritate grossolanamente

Mescolare la farina, i semi, i chicchi e i fiocchi in una ciotola (o nell'impastatrice), fare una fontana al centro ed aggiungere il lievito sciolto in una ciotolina con metà acqua e il malto, il resto dell'acqua e la pasta madre sbriciolata ed iniziare ad impastare (nell'impastatricee a velocità bassa). Aggiungere per ultimo il sale. Impastare per 10 minuti, ottenendo un impasto soffice ma non appiccicoso, regolarsi di conseguenza se aggiungere un poco di acqua o farina, ma sempre un cucchiaino alla volta per entrambi.
Mettere l'impasto in una ciotola a riposare coperto e in un luogo caldo fino al raddoppio (due ore almeno). Rilavorare quindi l'impasto aggiungendo la frutta secca e formare una pagnotta.
Lasciare lievitare il pane sulla teglia del forno ricoperta di carta forno (sempre coperto e in luogo caldo) fino al raddoppio (almeno un'ora).
Cuocere a 220° per 35 minuti o fino a quando suonerà vuota se picchiettata sul fondo. Raffreddare su una griglia.


Pane ai 5 cereali con noci


pane 5 cereali e noci

Ingredienti:

300 g di noci
30 g di lievito di birra
1/4 di tazza di acqua tiepida
3 tazze di acqua temperatura ambiente
500 g di farina 0
125 g di farina di avena
125 g di farina di segale (io ho usato orzo)
125 g di farina semintegrale o integrale
125 g di farina di riso integrale
1 cucchiaio di sale rosa dell'Himalaya

Tostare le noci in una padellina per qualche minuto, non devono scurire ma solo rilasciare l'aroma, lasciar raffreddare, tagliare a coltello e mettere da parte.
Mescolare le farine, quindi impastarne 2/3 con 2/3dell'acqua, dove avremo fatto sciogliere il lievito. Lasciare riposare coperto per 20 minuti.
Impastare con la restante farina, unire il sale e le noci, per 5/8 minuti fino ad avere un impasto sodo, elastico e non appiccicoso, se occorre aggiungere ancora un cucchiaio di farina. Mettere l'impasto diviso a metà in un paio di cestini infarinati bene di circa 20 cm. di diametro, coprire con una ciotola capovolta soprae lasciare lievitare al raddoppio, circa un'ora. Rigirare il pane con delicatezza sulla spianatoia, tagliarlo in 4, metterlo su carta forno a riposare ancora mezzoretta. Con attenzione fare qualche taglio in superficie se piace, infornare e cuocere a 180/190°per circa 40/50 minuti. Lasciar raffreddare su una griglia.




pane zucca-mirtilli-noci

Ingredienti:

700 g di zucca

40 g di olio extravergine di oliva
(o bio di girasole spremuto a freddo)
2 cucchiaini di sale rosa dell'Himalaya
50 g di malto di riso o orzo
15 g di lievito fresco
1 cucchiaio di acqua tiepida
350 g di farina 0 bio
una macinata di pepe, facoltativa
una bella macinata di noce moscata
100 g di mirtilli freschi
50 g di noci o noci Pecan a pezzetti
un uovo sbattuto con un pizzico di sale per pennellare


- Tagliare la zucca a pezzetti, eliminare buccia e semi e tagliarla a quadrotti. Prenderne 400 g e cuocerla nel cestello a vapore o in pentola a pressione o in forno (avvolta nell'alluminio) finchè morbida. Raffreddare leggermente e poi mescolare in un mixer con l'olio, il sale e il malto per ottenere una crema omogenea e lasciare intiepidire.
- Sbriciolare il lievito in una ciotolina, aggiungere l'acqua e mescolare bene.
- Mettere la farina e le spezie in una grande ciotola, fare la fontana al centro e metterci il composto di zucca e il lievito. Iniziare ad incorporare la farina fino ad ottenere un impasto morbido ma non appiccicoso. In base al tipo di zucca usata potrebbe essere necessario aggiungere un goccio di acqua in più, ma sempre un cucchiaio alla volta, se l'impasto si presenta troppo secco, oppure un pochino di farina in più se troppo umido e appiccicoso.
- Trasferire bene sul piano di lavoro infarinato e lavorare l'impasto per 5 minuti. Rimettere in una ciotola leggermente unta, coprire con pellicola e lasciare lievitare a temperatura ambiente fino al raddoppio, circa un'ora.
- Trasferire l'impasto sul piano di lavoro e delicatamente aggiungere noci e mirtilli. Se si decide per una pagnotta dare una forma rotonda all'impasto e mettere sulla teglia a lievitare. Altrimenti dividere l'impasto in 12 pezzi e fare delle palline dalla forma irregolare. Mettere sulla teglia ricoperta di carta forno e lasciare lievitare coperti fino al raddoppio, circa 30 minuti per i panini e 45 minuti per la pagnotta.
- Pagnotta: premere il pollice al centro della pagnotta lievitata per fare un piccolo buco, pennellare con l'uovo sbattuto e con un coltello affilato incidere in più punti per farla assomigliare ad una zucca. Cuocere in forno caldo a 200° finchè bella dorata, circa 35 minuti: è pronta quando suona vuota se picchiettata sul fondo. Lasciare raffreddare su una griglia di metallo. 
- Panini: pennellare con l'uovo sbattuto e cuocere in forno caldo a 200° per circa 15/20 minuti. Lasciare raffreddare su una griglia di metallo.







6 commenti:

paola ha detto...

che belle ricette, la mia preferita pane con zucca mirtilli e noci, brava

Sabrina ha detto...

sorbole che lavoro da certosino!
grazie! come al solito sei sempre puntuale e preziosa.
ti abbraccio forte.
ho voglia di vederti sex bombbbbbb!!!! :))

Cindystar ha detto...

Paola, grazie, confesso che è un pane che adoro anche io! :-)

Sabrina, ma sorbole, c'ho una voglia anche io pazzesca di riabbracciarti!!! :-)

Cuoca Pasticciona ha detto...

Quante belle ricette! C'è solo l'imbarazzo della scelta, sono tutte deliziose, vado a dare un'occhiata alla raccolta di sabrina :)

moglie ha detto...

ma chi sei! io faccio fatica a prepararne una...(abbrazzone)

Cindystar ha detto...

Cuoca, grazie, vedrai quante belle idee interessanti troverai da lei!

Moglie mia cara, nonchè mia Silvia optical look preferita, faccio che non ho fatto fatica, finora ... queste erano ricette già testate e approvate! ... ma sono in cammino con te per preparare la new entry :-) ... e ricambio, anzi, raddoppio l'abbrazzone! :-*

Posta un commento

grazie della visita e gentilmente firma sempre i tuoi commenti!
thanks for passing by and please sign up your comments!

Template Design | Elque 2007