9 gennaio 2015

Nanaimo Bars


L'Abbecedario Culinario Mondiale è già arrivato in Canada, dove siamo tutti ospiti di Elena.
Tempo fa, alla vigilia dei XXI Giochi Olimpici Invernali di Vancouver, avevo provato una ricetta dolce canadese: le famose Nanaimo Bars, che hanno come base i tradizionali Graham Crackers (la ricetta qui).

Secondo la leggenda, circa 35 anni fa una casalinga canadese di Nanaimo (cittadina del British Columbia, di fronte a Vancouver) spedisce la sua ricetta ad un concorso di cucina lanciato da una rivista. In un impeto di orgoglio civico e in onore della sua città decise di chiamarla "Nanaimo Bars". La sua ricetta vinse, promuovendo in ugual modo la sua cucina tanto quanto la sua città. Alcuni turisti americani sostengono però che spetta loro la sovranità su questo dessert, chiamato anche "New York Slice", e che così viene venduto in molti altri luoghi del mondo. Ma i residenti di Nanaimo si rifiutano di accettare questa teoria, sostenendo che, una volta messo piede sull'isola di Vancouver, non ci sono altri posti nel mondo. La ricetta originale delle Nanaimo Bar fu così stampata come souvenir, anche su canovacci e grembiuli da cucina. Nel 1986, il sindaco di Nanaimo, Graeme Roberts, ha disposto un altro concorso per trovare l'ultima ricetta perfezionata delle Nanaimo Bars. Durante le quattro settimane di questa lunga lunga contesa, sono state raccolte 100 diverse varianti di questo famoso dessert. La vincitrice fu Joyce Hardcastle.


 E' un dolce molto calorico e personalmente l'ho trovato troppo burroso e dolce, il secondo strato è proprio troppo, penso che con una crema più leggera, usando mascarpone o più panna acida e meno burro, sia meglio.
Il primo strato di base è fantastico, sicuramente ottimo da adottare anche per le cheesecakes. Diminuirei anche leggermente la dose di cocco.
Ricetta originale dal sito www.nanaimo.ca.






Ingredienti:

Primo strato:
115 g di burro
50 g di zucchero
5 cucchiai di cacao amaro
1 uovo grande sbattuto
300 ml di Graham Crackers, sbriciolati
55 g di mandorle tritate
130 g di cocco grattuggiato

Secondo strato:
115 g di burro morbido
40 ml di panna fresca o panna acida
2 cucchiai di Vanilla Custard Powder (preparato per budino alla vaniglia)
255 g di zucchero a velo

Terzo strato:
115 g di cioccolato fondente
30 g di burro


1. Primo strato: sciogliere il burro, lo zucchero e il cacao a bagnomaria. Aggiungere l'uovo e mescolare bene finchè addensato. Togliere dal fuoco. Aggiungere i crackers sbriciolati, le mandorle e il cocco. Sistemare e premere bene in una tortiera di 20x20 cm. (o un classico stampo da plum-cake) foderata con alluminio o carta da forno bagnata e strizzata o pellicola. Mettere in frigo a rassodare.
2. Secondo strato: fare una crema col burro, la panna, il preparato in polvere (io non l'avevo e non l'ho messo, forse avrei potuto usare del mascarpone ma non mi sono fidata) e lo zucchero a velo. Battere bene anche con un frullino elettrico finchè ben soffice, distendere sul primo strato, livellare e raffreddare in frigo.
3. Terzo strato: sciogliere il cioccolato e il burro a bagnomaria o nel microonde. Raffreddare un pochino e poi versare sopra ilsecondostrato cercandodi livellare bene (io ho poi guarnito con lamelle di mandorle).




Nanaimo Bars



Nanaimo Bars are a popular Canadian cake that I tried time ago to honor Vancouver XXI Olympic Games
The original recipe is from www.nanaimo.ca.
For its preparation you need Graham Crackers that I tried from scratch for the first time.
I was very happy and satisfied because I learned how to make famous Graham crackers on my own! And they taste so good indeed, although I baked the non gluten-free version. 
And I also learned why the are named Graham, a quick research on Wikipedia gave me all info about.
Nanaimo bars were easy to make but came out too much sweet to our taste. Well, it's only the middle layer which is so rich and buttery, and also my cream was not that fluffy, I had no possibility to find Vanilla Custard Powder and did not know what to use as substitute, so just left it plain. I might have used mascarpone, but was not that sure. Any suggestion? Bottom layer is fantastic, I will surely try for other cakes (using just a little less coconut), and I put some shredded almonds on top layer as it was not smooth and nice (I would have liked to make a grilled design with white melted chocolate but ... I forgot to buy it!)






Ingredients:

Bottom Layer
1/2 cup (115 g) Unsalted Butter
1/4 cup (50 g) Granulated Sugar
5 tablespoons (75 mL) Unsweetened Cocoa
1 Large Egg, Beaten
1 1/4 cups (300 mL) Gluten Free Graham Wafer Crumbs
1/2 cup (55 g) Almonds (Any type, Finely chopped)
1 cup (130 g) Coconut (Shredded, sweetened or unsweetened)


Middle Layer
1/2 cup (115 g) Unsalted Butter

2 tablespoons and 2 teaspoons (40 ml) Heavy Cream
2 tablespoons (30 ml) Vanilla Custard Powder (Such as Bird’s. Vanilla pudding mix may be substituted.)
2 cups (254 g) Icing Sugar

Top Layer
4 ounces (115 g) Semi-sweet chocolate
2 tablespoons (28 g) Unsalted Butter 



1. For Bottom Layer: Melt unsalted butter, sugar and cocoa in top of a double boiler. Add egg and stir to cook and thicken. Remove from heat. Stir in crumbs, nuts and coconut. Press firmly into an ungreased 8 by 8 inch pan.
2. For Middle Layer: Cream butter, cream, custard powder, and icing sugar together well. Beat until light in colour. Spread over bottom layer.
3. For Top Layer: Melt chocolate and unsalted butter over low heat. Cool. Once cool, pour over middle layer and chill.



3 commenti:

Claudia Bonera ha detto...

Ciao, arrivo da te perché ho visto che anche tu fai parte di AIFB come lo sono io. Mi sono unita unita ai tuoi lettori e mi piacerebbe tanto che tu facessi altrettanto. A presto, Claudia.
http://www.lacucinadistagione.blogspot.it/

Silvia Leoncini ha detto...

Mio marito direbbe che e' calorico come le razioni K, ma e' spettacolare!
Pensa, come dicevo da un'altra parte, sono stata a Nanaimo con gli amici di Victoria, ci ho comprato una scatolina in peltro e abalooni bellissima, ma non ho mangiato la Nanaimo bar.
Vuoi vedere che DEVO tornare sull'Isola di Vancouver?
:D Io, campionessa mondiale di scuse&giustificaazioni/
Ciao, Cinzia, bella ricetta!
Silvia, La Masca in Cucina

Cindystar ha detto...

Claudia, grazie, passo al più presto ;-)

Silvia, grazie, ci si potrebbe andare anche insieme, o no?
E magari riincontrare Jamie :-)))

Posta un commento

grazie della visita e gentilmente firma sempre i tuoi commenti!
thanks for passing by and please sign up your comments!

Template Design | Elque 2007