9 settembre 2012

Cacio e Pepe - WHB # 350


Ultima puntatina nella città eterna ospitata da  Garbuglio a rappresentare la regione Lazio per l'Abbecedario Culinario, organizzato dall'intraprendente Trattoria MuVarA.
Cosa dire della nostra bella capitale? Che nonostante ci sia stata parecchie volte, ancora non la conosco come si deve, ed ogni visita per me è sempre come la prima volta.
Ho avuto il primo incontro con Roma da grande, quando il marito frequentava il Corso Allievi Ufficiali alla Cecchignola,  ma è stato un incontro rapido e indolore, le 48 ore di libertà concessa dopo il giuramento le abbiamo poi trascorse con gli amici najoni a Terracina e Sperlonga (era giugno, e faceva caldo :-).
Poi solo rapidi transiti in treno o aereo, ma nel frattempo le amicizie romane crescono e si moltiplicano, ed alcune grazie anche alla passione per il food e l'amichevole convivialità che il cibo esalta.
Ed allora anche le visite si fanno più numerose e frequenti, ho avuto il piacere di visitare luoghi incantevoli che forse non ne avrei mai avuto occasione, come Genzano e Nemi,  due piccole perle nella zona dei Castelli Romani, dove ho trascorso una calda e soleggiata giornata invernale in piacevole compagnia. A Genzano ho potuto gustare (e portare a casa :-) un ottimo pane artigianale, primo pane a marchio I.G.P., mentre a Nemi mi sono deliziata sin dall'aperitivo con le eccellenti fragoline di bosco, che si trovano impreziosite anche ... in gioielleria! :-) A Nemi ha soggiornato come turista anche Lord Byron, a cui è dedicato un belvedere a ricordo dei suoi delicati versi nel Pellegrinaggio del giovane Aroldo.
E ho conosciuto due luoghi (anzi tre) labirintosi dove perdere la testa (ed il portafogli :-) ma che sono mia tappa fissa ad ogni passaggio nella capitale che mi conceda un paio di ore tutte per me: Castroni, Peroni e Tervi ... meritano più di una visita, e con calma!
La ricetta di oggi è di una cara amica romana, Antonella, conosciuta anni fa virtualmente quando entrambe frequentavamo il forum di Cookarond. Dopo qualche mese di messaggi via web l'incontro a sorpresa ed inaspettato ad un pranzo in una trattoria romana, a cui sono seguiti incontri cucinieri natalizi (con la mitica 7 veli di Sandrina! :-), una scorazzata per Roma by bus e giornata conviviale a casa di Nita, una vacanza elbana insieme ed una settembrina tuttofare, un Grande Fornello imperdibile, un ultimo megaincontro cookiniano a Tivoli, senza contare i due magici momenti di scuola con le care sorelle Simili alle Tamerici, per soffici pizze e focacce e l'impareggiabile sfoglia col matterello.
Ora ho una promessa in sospeso ancora da mantenere (ma incrocio le dita perchè avvenga al più presto) con lei, che da quasi un annetto ha una Gioia grande nel cuore e ... tra i piedi, che questa zia brontolona non vede l'ora di conoscere e spupazzare ... e magari riuscire a pasticciare in cucina anche con lei!
Spesso ricorro a lei per qualche idea nuova o da confrontare, come questi biscottini, un nuovo modo di reinterpretare il classico binomio cacio e pepe così caro a tutti i romani e non.


 biscottini cacio pepe

Per circa 30/40 biscottini:

100 g di farina 0
80/100 g di burro a temperatura ambiente
100 g di pecorino romano grattugiato
une bella macinata di pepe


Riunire tutti gli ingredienti in una ciotola e impastare con le dita fino ad ottenere un composto omogeneo. Ricoprire con la pellicola e lasciare riposare in frigo almeno un'ora. Si può fare il giorno prima.
Stendere un pochino di impasto alla volta in una sfoglia abbastanza spessa, direi anche un centimetro (la mia era leggermente meno e poi i biscotti si sono adagiati e diventati più piatti). Ritagliare i biscotti nella forma preferita e sistemarli su  una teglia ricoperta di carta forno. Far riposare in freezer per 5 minuti.
Cuocere per 5/10 minuti in forno caldo a 200°. Lasciare raffreddare prima di gustarli.


biscottini cacio pepe


Cacio & Pepe Cookies
(cheese and pepper cookies)


Cacio e pepe, literally cheese and pepper, is a traditional Roman pasta, very simple, made only with a few ingredients: pecorino romano, fresh ground pepper, extravirgin olive oil and pasta (usually spaghetti) but incredibly delicious.
But cacio e pepe could become also a nice appetizer, the sort of ... you know when you start but you don't know when you stop eating! :-)


biscottini cacio pepe


For about 30/40 cookies:

100 g all-purpose flour
80/100 g butter at room temperature
100 g pecorino romano cheese
abundant fresh ground pepper



Combine all ingredients in a bowl and mix with your fingers until the mixture is smooth. Cover with plastic wrap and let stand in refrigerator at least one hour. Can be done in advance.
Roll out a little bit of dough at a time, half an inch thick. Cut out cookies in your favorite shape and place them on a baking tray lined with parchment paper. Let rest in the freezer for 5 minutes.
Cook for 5/10 minutes in
preheated oven to 200°. Allow to cool before enjoying them.






This recipe is my personal entry to WHB # 350
hosted this week by Elena from Zibaldone Culinario
both for English and Italian edition.
Thanks again to Haalo who manages greatfully all events,
to Bri for Italian edition.
Thanks again to Kalyn for her successfull idea!
Who's hosting
WHB Rules
 

4 commenti:

Unknown ha detto...

Nostalgia.....lo sai si che da due mesi viviamo ai castelli romani? Dai che oltre a pasticciare insieme, ce ne andiamo pure a zonzo.....

elena ha detto...

la raccolta WHB è online..grazie di aver partecipato!

elly ha detto...

Da buona romana non posso che apprezzare tutto il tuo post e alzare il pollice davanti a questi deliziosi biscotti, presentati in questa maniera così eleganti!! Hai ingentilito parecchio "Cacio e Pepe" nostrani!

Cindystar ha detto...

Antoooooo, e certo che so vi siete alzati di piano e sistemati in zona Castelli :-), ragione in più perchè la voglia di essere lì cresca a dismisura! ... a zonzo, quanto suona soave questa parola :-)))

Elena, grazie ancora per l'ospitalità!

Elly, grazie, ma il merito va alla cara Anto :-), io ho solo eseguito come da insegnamento :-)

Posta un commento

grazie della visita e gentilmente firma sempre i tuoi commenti!
thanks for passing by and please sign up your comments!

Template Design | Elque 2007