14 ottobre 2016

La tradizione del Pan Toscano


Arrivo, sul finir della (incessante, e non solo per la poggia torrenziale) giornata a portare un mio piccolo contributo a Patrizia, ambasciatrice della Giornata Nazionale del Pane Toscano nel Calendario del Cibo Italiano.
Non potevo mancare in questa giornata, per il pane, mio primario cibo di sussistenza; per il fatto che sia Toscano, di cui sono per metà razza autoctona pure io; perchè, anche se duro e vecchio, lo si può riciclare in mille altre bontà.
E prendetevi pure una seduta comoda, che l'articolo di Patrizia merita una lettura tranquilla ed attenta: è bellissimo, scritto con la tipica cadenza senese, proprio ganzo, come direbbero i suoi (miei) conterranei. Ecco il quarto motivo per cui non potevo soprassedere: per la delicata amicizia bloggeriana che mi/ci lega.

Un pane toscano semplice, fatto di solo rinfresco di pasta madre, imparato tanti anni fa dalle mie mitiche maestre: le sorelle Simili. Questo è il pane che loro condividono ad ogni pasto, questo è il pane che facevo quando ero ancora una buona mamma e curavo con tanto amore il mio bambino adottivo... poi sono diventata nonna e... non ho più tempo per le adozioni :-))


pan toscano



 E poi, col pan toscano, si possono fare altre meraviglie gustose:


crostini toscani


I crostini toscani, immancabili nelle nostre riunioni familiari e goderecce con amici.


ribollita-tuscan ribollita


La Signora Ribollita, tanto amata e desiderata:
Da quando il cavolo nero si trova anche da noi con facilità sono una donna più felice.



pappa al pomodoro-tuscan tomato soup-whb 330


La Pappa al Pomodoro, regina di ogni estate,
il ricordo di una canzone dei tempi che furono.



La fettunta, pura essenza mediterranea di Toscana.
"Quando a novembre e dicembre le olive vengono portate al frantoio per la spremitura , 
i contadini di solito portano con loro un pezzo di pane. 
Solitamente c'è un caminetto in un angolo del frantoio 
e quando l'olio esce dalla cannella, 
il contadino si abbrustolisce un pezzo di pane sul fuoco per poter assaggiare l'olio".



I sapori semplici danno lo stesso piacere dei più raffinati, 
l’acqua e un pezzo di pane fanno il piacere più pieno a chi ne manca.
(Epicuro)

2 commenti:

Patrizia Malomo ha detto...

Tesoro bello, vedo che siamo accomunate dall'amore per gli stessi piatti e per la stessa terra. Tu per lo meno una buona parte di sangue toscano ce l'hai nelle vene per origine. Io sono soltanto adottata ma è un adozione che ha messo radici e da cui non ci si può staccare.
Ti ringrazio per avere partecipato a questa festa che avrebbe meritato maggiore presenza. Ma noi il pane toscano lo festeggiamo tutti i giorni!
Un bacio grande e grazie di cuore.
Pat

Cindystar ha detto...

Grazie a te, Patrizia, è stato un piacere leggerti nel tuo bell'articolo che dimostra, ancora una volta, quanto amore provi per questa terra!

Posta un commento

grazie della visita e gentilmente firma sempre i tuoi commenti!
thanks for passing by and please sign up your comments!

Template Design | Elque 2007