6 novembre 2011

Cipolline in agrodolce con uvetta e pinoli - WHB # 308


Una ricettina semplice questa settimana per festeggiare il sesto anniversario del Weekend Herb Blogging, l'evento settimanale creato quasi per caso da Kalyn nel  2005 e portato avanti in questi ultimi due anni da Haalo. Dall'anno scorso anche in edizione italiana, sotto la supervisione di Brigida.
Le cipolline borettane in agrodolce credo siano conosciute da molti, io stessa le ho sempre fatte aggiungendo a fine cottura aceto (non sempre balsamico) e zucchero di canna. In questa versione di Gianfranco, dal suo corso recente sulle cipolle, sono rese più festose (e forse anche eleganti) con l'aroma della cannella e dell'anice stellato, profumandole anche con una nota d'arancia usandone il miele e un pizzico di scorza se si vuole un profumo più intenso.
Ottime servite con arrosti, bolliti e selvaggina.

Consiglio della mia cara amica Elvira: aggiungere a fine cottura mezzo cucchiaino di cacao amaro nella salsina ... uno sfizio unico!



 cipolline agrodolci uvetta pinoli-whb308


Per 4/6 persone:

300 g di cipolline borrettane *
30 g di uvetta
20 g di pinoli
2 foglie di alloro
un pezzetto di cannella, circa 5 cm.
2 anice stellato
1 cucchiaio  di miele di arancia
1 dl di vino bianco
scorza d'arancia grattugiata, facoltativa
sale/pepe
una noce di burro
olio extravergine di oliva
aceto balsamico

* quando si prendono le cipolline già pronte sbucciate bisogna farle subito in giornata, se lasciate in frigo si deteriorano presto

- Mettere l'uvetta in ammollo in acqua tiepida (io la tengo sempre in un vaso con la grappa così ce l'ho sempre pronta all'uso, basta solo risciacquarla o aggiungerla ben sgoccciolata alla preparazione, qualche minuto di cottura e ogni residuo alcolico evaporerà).
- In una padella sciogliere il burro con un filo di olio insieme alla cannella, l'anice stellato e le foglie di alloro (e un pizzico di buccia di arancia se usata). Far insaporire un attimo le spezie quindi aggiungere le cipolline, salare e lasciare appassire a fiamma bassa con coperchio per alcuni minuti, mescolare se necessario.
- Alzare la fiamma e sfumare col vino bianco, aggiungere l'uvetta ben scolata e i pinoli. Portare a cottura a fiamma media con coperchio.
- Alla fine unire il miele e 3 cucchiai di aceto balsamico, mescolare bene e servire.

preparando cipolline agrodolci


Sweet & Sour Borettane Onions with Raisins and Pine Nuts

I chose a simple recipe this week to celebrate the sixth anniversary of Weekend Herb Blogging, the weekly event created by  Kalyn in 2005 and carried on over the past two years by Haalo. Since last year we are enjoying also the Italian edition, under the supervision of Brigida .
I suppose sweet and sour  Borettane onions are well known by many, I've always cooked adding at the end a little vinegar (not always balsamic) and sugar cane. In this version (last week I attended a very interesting cooking class about onions) they are made more festive (and perhaps even elegant) with the aroma of cinnamon and star anise, giving an orange fragrance using either the honey and a pinch of grated zest if you desire a more intense aroma.
Excellent served with roasted meats, stews and game.

A little suggestion from my dear friend Elvira: add half a teaspoon of unsugared cocoa powder in the sauce when ready ... simply delicious!



Serving 4/6:

300 g  borettane onions *
30 g raisins
20 g pine nuts
2 bay leaves
a small piece of cinnamon, about 5 cm.
2 star anise
grated orange zest, optional
1 tablespoon orange honey
1 dl  white wine
salt/pepper
a knob of butter
extra virgin olive oil
balsamic vinegar

* if you use ready peeled onions they need to be done the same day you buy them because they would quickly deteriorate in the fridge

- Put the raisins to soak in warm water (I always keep them in a jar with grappa so they are always ready for use, you just rinse or add well drained to the preparation, cooking a few minutes any alcoholic  residual will evaporate).
- In a pan melt the butter with a little oil together with cinnamon, star anise and bay leaves (a pinch of grated orange zest if desired). Let spices give flavor for a minute then add onions, season with salt and let simmer on low heat with lid for a few minutes, stirring if necessary.
- Then at medium heat add white wine, let evaporate a minute and add well drained   raisins and pinoli. Let cook over medium heat with lid. 
- Finally add honey and 3 tablespoons of balsamic vinegar, stir well and onions are ready to be served.

 

This recipe is my personal entry to WHB # 308 hosted by
Haalo from Cook (almost) Anything for English edition,
Bri from Briggishome for Italian edition.
Thanks again to Haalo who manages greatfully all events,

and to Bri for the Italian edition.
Thanks again to Kalyn for her successfull idea!

11 commenti:

Laura ha detto...

Mi sembra di sentire il gusto nella mia testa, adoro le cipolle in agrodolce.

Purtroppo qui le cipolline costano tantissimo e non si trovano facilmente.

Mi segno questa ricetta da provare a Natale.

Benedetta Marchi ha detto...

buone buone fatte così!!!:)

Ely ha detto...

che buone così profumate, anche le ho sempre fatte con aceto balsamico e uvetta e pinoli ma così le voglio provare, ciao Ely

Gio ha detto...

ottime le cipolline!
la foto si fa mangiare con gli occhi :P
buona settimana

FOODalogue ha detto...

I love this dish with cinnamon and star anise. Brava!

Cindystar ha detto...

Laura, ma si trovano già sbucciate o da sbucciare?
Secondo me verrebbero bene anche con una varietà diversa, l'importante che sia di dimensione piccola e dolce. Così speziate e lasciando poi l'anice stellato in bella vista sa proprio di festa!

Benedetta, grazie grazie così! :-)

Ely, le spezie fanno miracoli! :-)

Gio, grazie, buona settimana anche a te, stasera c'è luna piena e stellato, speriamo sia veramente la fine di questa pioggia da incubo!

Joan, thanks, I simply adore star anise!

fragoliva ha detto...

bella proposta, davvero :-)
A.

Cindystar ha detto...

Mia cara dolce A., grazie mille, baci speziati!

Anonimo ha detto...

io aggiungo anche un 1/2 cucchiaino di cacao amaro a fine cottura nella salsisa ....da provare uno sfizio!!!!!!

elvira ha detto...

io aggiungo sempre a fine cottura 1/2 cucchiaino di cacao amaro nella salsina - da provare................. uno sfizio!!!!

Cindystar ha detto...

Elvira, questa me la segno, anzi lo scrivo in ricetta! :-)
Grazie mille, sfiziosissima girl!

Posta un commento

grazie della visita e gentilmente firma sempre i tuoi commenti!
thanks for passing by and please sign up your comments!

Template Design | Elque 2007