27 ottobre 2011

Cucinare con le cipolle


L'altra sera alle Tamerici  un piacevolissimo corso su come cucinare le cipolle, uno degli ortaggi più coltivati e popolari, sia come alimento che condimento, l'aroma forse più usato nella cucina di tutti i paesi del mondo. Ma anche pianta terapeutica per le proprietà da sempre riconosciutele dalla scienza e dalle tradizioni popolari, essendo ricche di vitamine e sali minerali.

Se ne è trovata traccia nelle popolazioni medioorientali dell'età del bronzo, in Egitto era quasi venerata,  resti di bulbi sono stati rinvenuti nelle orbite di Ramesse II, dal momento che credevano che il loro forte aroma potesse ridonare il respiro ai morti. Sembra, inoltre, che facessero parte della dieta degli operai che costruirono le  piramidi. Erano onnipresenti anche della dieta degli atleti greci e i gladiatori romani se ne strofinavano il corpo per rassodare i muscoli. Nel Medioevo erano così importanti da essere usate per pagare gli affitti o date in dono. Venivano prescritte per alleviare il mal di testa, per curare i morsi di serpente e la perdita dei capelli. Fu introdotta in America da Cristoforo Colombo e nel XVI secolo era solito ordinarla nella cura per l'infertilità , sia per le donne che per gli animali domestici (da wikipedia).

 w le cipolle!
  
Esistono molte varietà di cipolle, che prendono in genere il nome dalla zona di coltivazione, dalla forma, dal colore, dalle dimensioni del bulbo, dalla precocità o, più in generale, dal colore delle tuniche. Alcune varietà particolari italiane sono state recensite sul social fud network Gente del Fud (sponsorizzato da Pasta Garofalo), grande e attesa new entry sul web, di cui ne faccio molto orgogliosamente parte.

"C’è chi la odia e chi la ama, chi la ritiene la regina della cucina e chi una tortura per colleghi e partner. Sta di fatto che la cipolla è uno degli alimenti con più effetti benefici, tanto che in un prossimo futuro si potrebbe addirittura utilizzarla al posto di conservati artificiali di dubbia sicurezza, grazie alle sue proprietà antiossidanti e antimicrobiche", così inizia un articolo interessante di Antonella Sparvoli apparso l'anno scorso sul Corriere della Sera.

Un benefico infuso ce lo suggerisce il sito benessere.com nella sua pagina sulle cipolle:   basta tagliare a fettine 500 gr. di cipolla e lasciarla macerare per tre giorni in 1 litro di vino bianco secco. La dose “raccomandata” consiste in un bicchierino lontano dai pasti per tre volte al giorno. Questa particolare bevanda, ricca di vitamina C e sali diuretici, è molto indicata per coloro che soffrono di affezioni alle vie urinarie e renali ma viene consigliata anche ai diabetici in quanto, come accennato, fortemente ipoglicemizzante.

 riflessi di cipolle

Le cipolle vanno conservate a temperatura ambiente, non in frigorifero, in un luogo possibilmente fresco e asciutto e si mantengono bene per circa 3 settimane circa, fino a quando manterranno la loro compattezza, non cambieranno colore e non presenteranno germogli. Per risolvere l'incoveniente dell'alito sgradevole dopo l'assunzione di cipolle crude (se cotte non succede) basterà masticare un paio di chiodi di garofano. 

mestoli
Mestoli belli pronti e colorati per il cipolloso menu di Gianfranco!

bucino cipolle coin zucca e gamberi in crosta
Budino di cipolle con zucca e gamberi in crosta di pancetta,
un'accoppiata di sapori dolci e morbidi vivacizzati da una sapida  croccantezza,
di sicuro presente nel mio menu per S. Martino (con una piccolissima variante :-)

cipolle ripiene fonduta porcini
Cipolle ripiene con fonduta e porcini,
un vellutato scrigno dorato per dei gioielli di porcini,
ma si potrebbe esagerare aggiungendo anche un diamantino di tartufo! 

ravioli cipolla con crema fagioli e tonno scottato al rosmarino
Ravioli di cipolla con crema di fagioli e tonno scottato al profumo di rosmarino,
la sfoglia più chic (soprattutto se tirata a mano! :-) a braccetto con  la rusticità di terra e mare:
coupe de foudre o  divorzio all'italiana?

risotto cipolle caramellate vino rosso e gorgonzola
Risotto con cipolle caramellate, vino rosso e gorgonzola,
quasi un inno  patriottico alla Padania
(e prendetela solo come una battuta! :-) 

zuppa cipolle con crostone patate
Zuppa di cipolle con crostone di patate,
quasi un doppio smacco ai cugini d'Oltralpe,
col gemellaggio patatoso americano :-)
cipolle finocchi in crosta croccante
Cipolle e finocchi in crosta croccante,
anglofono crumble - francofono gratin,
crusta panis in perpetuum


cipolline agrodolci con uvetta pinoli al profumo arancia
Cipolline in agrodolce con uvetta e pinoli al sentore di arancia,
la semplicità vestita e profumata a festa,
celebreranno S. Martino con orgoglio e pregiudizio!
Crostata salata con cipolle e pancetta affumicata,
la quiche più buona della strafamosa lorraine 

gustato & approvato!

La cipollata è finita,
qualche lacrima è anche stata versata,
commozione di bontà o malefica irritazione cipolliense? :-)
  

12 commenti:

elena ha detto...

Ma che splendida carrellata, una foto meglio dell'altra con piatti gustosi e molto raffinati... degna di un WHB...se vuoi partecipare questa settimana ospito io! baci

Benedetta Marchi ha detto...

mi piace mi piace mi piace!
Davvero un post slendido sulla cipolla che tanto amo! :) Per fortuna la amo molto cotta ma ottimo il consiglio dei chiodi di garofano! Lo terrò a mente! un abbraccio

Loredana ha detto...

e visto che la cipolla mi piace, approfitterò di questi splendidi spunti!!
ciao loredana

Cindystar ha detto...

Elena, non mancherò di sicuro!

Benedetta, da cotta è anche molto più digeribile e ... versatile, o no?

Loredana, e se hai pazienza qualche ricettina sarà pubblicata a breve!

Buonissimo lunghissimo w.e. a tutti, Happy Halloween per chi festeggia! :-)

Vicky ha detto...

Mi piace tuttoooooooo

Marina ha detto...

Mi piacciono tutte le proposte!
Aspetto qualche ricettina ;)

Vera ha detto...

Ciao Cindy!!!
Che belle idee..io ho fatto la marmellata di cipolle, da accompagnare ai formaggi stagionati..Poi altre cosettine sfiziose come pollo all'agro e pesce all'agro!
Baci
Vera

FOODalogue ha detto...

I definitely do not cook enough with onions. There are some really delicious looking dishes here.

Enrica ha detto...

Ciao, buon giorno, buon inizio settimana e buon halloween! c'è altro? scherzo...
meraviglioso, non ho altre parole!

Babi ha detto...

Ottimo reportage, davvero interessante e curatissimo! Complimenti le foto sono una più bella dell'altra. Io adoro le cipolle, ma purtroppo mio marito non le mangia, però ti rubo qualche idea, chissà mai che cambi idea...

Acky ha detto...

Per me la cipolla è una compagna di vita. Posso proprio affermarlo, senza timore e senza pudore. Più che altro lacrime di gioia e commozione direi! bellissime proposte, anc he se nn sono riuscita a visualizzare le fotografie, non so perchè! cmq le ho visualizzate mentalmente! un bacio cara Ci

Cindystar ha detto...

Elisa, anche a me è piaciuto tutto! :-)
Ci rivedremo a qualche corso?

Marina, come le ricucino le pubblico!

Vera, anche io faccio la marmellata con quelle di Tropea, è perfetta x i formaggi! Interessanti i polli e pesci all'agro, mmmmhhhh!

Joan, actually we all do not think about onions as the star of the dish ... and we are wrong! This cooking class has been very useful to me, I love onions and now my onion universe is wider and happier! :-) some recipes will come very soon!

Enrica, ma grazie, è veramente stato un bel weekend lungo e soleggiato (e in un posto très joli), a te buon proseguimento!

Babi, vedrai che riuscirai a camuffarle bene in qualche maniera, magari nel tortino, aggiungendo la fondutina al tartufo che le nasconda un po', che dici?

Angela, mi spiace per le foto, casomai le vedi su flickr, ma tu apri con explorer o moxilla? ... o forse hai talmente pianto che le lacrime ti hanno offuscato la vosta del tutto! :-))

Posta un commento

grazie della visita e gentilmente firma sempre i tuoi commenti!
thanks for passing by and please sign up your comments!

Template Design | Elque 2007