9 ottobre 2011

Giardiniera di verdure sott'olio - WHB # 304

Che sia davvero arrivato l'autunno?
L'altro giorno ha piovuto un pochino, anche grandinato, e le temperature sono notevolmente scese, ma  fino ad un paio di giorni fa le giornate si  susseguivano ancora caldissime e solarissime, sembrava estate piena, i turisti erano più numerosi che mai (lo scorso week-end Bardolino è stata presa letteralmente d'assalto per la tradizionale Festa dell'Uva, ho aiutato le mie amiche dello stand dell'AMO e ... praticamente era un fiume interminabile di gente di ogni lingua ed età, affamati, stralunati e sempre di più assetati!), se non fosse per la sveglia scolastica mattutina sarebbe potuto sembrare ancora tempo da vacanza ... o anche ancora tempo per conservare la freschezza ed i profumi dell'orto estivo!
Quest'anno ho voluto provare a fare la giardiniera di verdure sott'olio, non in grande quantità, solo qualche vaso per vedere poi quale verdura mi piacerà di più all'assaggio e dedicarmici meglio e con più calma l'anno prossimo. Mi sono dimenticata la zucca, mia grande favorita, che secondo me ci poteva stare bene. Ma ho inserito qualche fetta di pesca (su consiglio di Paola), usando le percocche, dalla polpa più soda e consistente. 

giardiniera sottolio

Verdure miste:

peperone rosso o giallo
cavolfiore
sedano
fagiolini
carote
zucchine
qualche foglia di alloro
qualche rametto di timo fresco
semi di coriandolo
grani di pepe
700 g di aceto (meglio se di mele)
olio extravergine di oliva

 giardiniera sottolio

- Mettere l'aceto in una casseruola con mezzo bicchiere di acqua, un cucchiaino di sale e gli aromi e portare a bollore per qualche minuto.
- Nel frattempo pulire le verdure e tagliarle a pezzi.
- Tuffare le verdure una varietà alla volta nell'aceto aromatizzato, prima le verdure più chiare e meno saporite. Far bollire le verdure pochissimo, un paio di minuti o poco più (dipende anche dalla grandezza dei pezzi), a me piacciono che restino belle sode.
- Scolare le verdure con un mestolo forato e disporle su un canovaccio pulito ad asciugare. 
 - Sbucciare e tagliare a fette spesse le pesche (ma se piace si può lasciare la buccia). 
- Trasferire verdure e pesche in vasi ben puliti ed asciutti, cercando di sistemarle ben strette ma senza schiacciarle, aggiungere ancora qualche foglia aromatica, qualche seme di coriandolo e qualche grano di pepe, coprire con l'olio e battere i vasi delicatamente sul piano di lavoro per eliminare eventuali bolle di aria.
- Aspettare un paio di ore che l'olio penetri bene nelle fessure tra le verdure, rabboccare se necessario con dell'altro olio, chiudere con i tappi.
- Sterilizzare i vasi per circa 15 minuti da inizio bollore, scolarli e lasciarli raffreddare.
- Conservare poi al buio in luogo fresco ed asciutto.



This recipe is my personal entry to WHB # 304 hosted by
  Chris from Mele Cotte for English edition,
 Marta di Viaggiare è un po’ come mangiare for Italian edition.
Thanks again to Haalo who manages greatfully all events,

and to Brii for the Italian edition.
Thanks again to Kalyn for her successfull idea!
WHB Rules


Pickled vegetables in oil


... and eventually Autumn is upon us! The other day we had a little rain, and a little hailstorm too, but until then days were still hot and incredibly sunny,  just like summer, tourists were more numerous than ever before (last weekend Bardolino was amazingly crowded for the traditional  Grape and Wine Festival, I helped some friends in a gastronomic stand ... and it was a real endless river of people of every language and age, strolling by the lakeside, hungry and thirsty, but happily enjoying), and if not for the school morning alarm clock it could seem still vacation time ... or even still time to preserve the freshness and fragrance of fresh vegetables! 
This year I tried for the first time pickled vegetables in oil, not in large quantities, only a few pots just to see what vegetables I like more, so to focus on better next year. Unfortunately I forgot pumpkin, my very favorite, I think it could be nice in the mix. But I put a few slices of  peach, using percocche, their flesh being firm and consistent.


giardiniera sott'olio


You need mixed vegetables such as:

cauliflower
celery
red or yellow bell pepper
greenbeans
carrot
zucchini
peach *
bay leaves
a few sprigs of fresh thyme
coriander seeds
peppercorns
700 g apple vinegar
extra virgin olive oil

* use a firm flesh peach like Italian percocca, but I am not quite sure it is Clingstone in English

giardiniera sottolio

- Put vinegar in a saucepan with half a glass of water, a teaspoon of salt and spices and bring to a boil for a few minutes. 
- In the meantime, wash vegetables and cut them to pieces (medium size).
- Dip vegetables in aromatic vinegar, each variety at a time, first lighter vegetables and less tasty. Boil the vegetables very little, a couple of minutes or so (depends on the size of the pieces), I like that they remain pretty firm.
- Drain vegetables with a slotted spoon and place on a clean cloth to dry.
- Peel and slice peaches (but if you don't mind you can leave them unpeeled), thick slices. 
- Transfer fruit and vegetables in glass jars, (perfectly clean and dry), trying to fix them tightly  but without crushing, add a few bay and thyme leaves, some coriander seeds and a few grains of pepper, cover with olive oil and gently tap the pots on the working surface to eliminate any air bubbles.
- Wait a couple of hours so the oil will penetrate in between the vegetables, then add  a little more oil if necessary, close the jars with lids.
- Sterilize for about 15 minutes from the beginning of the boil, drain and let cool.
- Store in a cool and dark place, wait at least a month before serving.

12 commenti:

Manuela ha detto...

Che colori! Bellissima e l'idea della pesca e' veramente azzeccata, brava
A prest

Chris ha detto...

Your posts never cease to amaze me. These pickled veggies look insanely delicious. I love that you added peaches into the mix.

Thanks for a great WHB addition!

fragoliva ha detto...

ciao... che sorpresa trovare la percoca nella tua giardiniera ;-) deve essere ottima.

la prossima settimana ci vediamo qui
A.

Cindystar ha detto...

Manuela, sembra quasi un arcobaleno, vero?

Chris, thank s again for hosting, this week is gonna be my turn! :-)

Aitina, sapessi quante buone me ne mangiavo giù ... ma questo w.e. riuscirò a farmene ancora una scorpacciata, dovremmo scendere domani o al massimo dopodomani, vorrei riuscire a godermi il Sentiero degli Dei col sole, spero!
Al prossimo whb!

Ylenia ha detto...

Fai delle foto strepitose, complimenti davvero per tutto. Ti ho appena scoperta ed è un piacere vedere meraviglie simili. Da oggi sarò una tua sostenitrice. A presto

Cindystar ha detto...

Ylenia, grazie mille, cerco di fare del mio meglio, per me e per chi mi segue con affetto e fiducia, a prestissimo allora! :-)

Anonimo ha detto...

Geniale l'idea della pesca! Già sono belli alla vista i tuoi barattoli, immagino il gusto! Quest'anno voglio superare la fatica e fare anch'io dei sottoli, tanto più che mi son state regalate delle bottiglie di Laudemio che meritano un trattamento d'onore :) Userò la tua ricetta e incrociamo le dita che vengano così belli! Sara

Cindystar ha detto...

Sara, il Laudemio saprà rendere tutti gli onori profumati ed aromatici alla tua giardiniera, coccolalo solo con verdure e frutta di primissima qualità, sempre meglio pochi ma ottimi :-)
Buon lavoro!

FOODalogue ha detto...

Looks wonderful and very interesting to put peach in with the vegetables.

Cindystar ha detto...

Joan, very interesting indeed and tasteful enough to make new jars this year! :-)

Cristina Rossetto ha detto...

meraviglioso il mix di colori e il vaso grande ovale è molto elegante: sapresti dirmi dove posso acquistarlo? grazie

Cindystar ha detto...

Grazie, Cristina, ma di quale vaso ovale grande stai parlando? quelli nella foto sono tutti vasetti tipo da marmellata :-)

Posta un commento

grazie della visita e gentilmente firma sempre i tuoi commenti!
thanks for passing by and please sign up your comments!

Template Design | Elque 2007