23 novembre 2011

Chutney di cachi - WHB # 311

 English recipe here

Era tanto che non facevo chutneys, in casa i miei uomini non sono così inclini a sapori forti, speziati, piccanti, preferiscono (come la maggior parte degli uomini italiani :-) sapori più tradizionali, popolari e semplici: pastasciutte e carne, specialmente alla griglia ... che non mi dispiace neanche fare (a  parte il lato economico :-) perchè per me è quasi una liberazione, dal momento che si occupano personalmente della marinatura e cottura!
Ma parlavo di chutney, questa volta con un  ingrediente forse insolito, il caco, bellissimo sulla pianta nuda nel suo bel colore vivace che mette allegria anche nelle giornate grigie e ovattate dalla nebbia (che in questi giorni sta flagellando tutto il nord Italia, ma qui sul lago il sole splende sempre! :-), meno apprezzato una volta in tavola perchè è un frutto particolare che non piace a tutti (me compresa).
Ma quando ho letto questa ricetta sul numero di novembre de La Cucina del Corriere della Sera (una rivista che mi piace moltissimo) non ho avuto esitazioni ed ho pensato che così agghindato sarebbe piaciuto anche a me ... e così è stato, facile e veloce da preparare, un vasetto subito in tavola e l'altro in dono ad una cara amica che più indiana di lei non ce n'è!
E' un ottimo compagno per arrosti e bolliti, ma secondo me potrebbe fare la sua ottima figura anche su un bel tagliere di formaggi e salumi.

chutney cachi

Per un paio di vasetti, circa 700 g di chutney:

400 g di cachi
100 g di zucchero di canna
1 mela, sbucciata e a cubetti
4 datteri * (snocciolati e tagliati in 4)
1 cipolla rossa a fettine
1 peperoncino fresco a fettine
1 cucchiaino di  zenzero fresco tritato
1 dl di aceto di vino bianco
1 dl di acqua

* non avevo datteri in casa e li ho sostituiti con 60 g di uvetta jumbo, leggermente ammollata in acqua tiepida per 15 minuti, poi scolata e strizzata e tagliuzzata

chutney cachi

Sbucciare i cachi, togliere eventuali impurità e metterli in una casseruola con la mela, la cipolla, i datteri, il peperoncino, lo zenzero, lo zucchero, l'aceto e l'acqua. Portare ad ebollizione e cuocere a fiamma media per 30 minuti, facendo asciugare la preparazione. Se preferite, invece, un chutney più morbido, basta lasciarlo cuocere qualche minuto in pià aggiungendo altra acqua.

 chutney cachi




Questa ricetta partecipa al WHB # 311
ospitato da Brigida di Briggishome.   
Thanks again to Haalo who manages greatfully all events,

and to Bri for the Italian edition.
Thanks again to Kalyn for her successfull idea!


Questa ricetta partecipa (forse) alla raccolta di About Food "Cachi & Melagrana"

9 commenti:

donatella ha detto...

mmm, interessante questo chutney! forse perché non sono un uomo, però mi piacciono tanto! la sostituzione con l'uvetta, così a occhio senza aver assaggiato, la gradisco parecchio (non amo i datteri!)..
complimenti, bella ricetta, molto originale!

salamander ha detto...

dunque...in casa ho tutto. tranne i datteri, come te. pare proprio che questa ricetta mi chiami.
domanda: i cachi devono essere belli maturi opure no? perchè mia mamma me ne ha regalato una cassetta però non sono ancora molto maturi. Grazie!

chiarina-ina ha detto...

Partecipo anche io al contest :) Bella ricetta, te la copio, e bellissime le foto!

antonella 57 ha detto...

volevo solo complimentarmi per le splendide ricette.

Buccia ha detto...

Ciao Cindy! che bella idea, io adoro i chutney e la cucina indiana in generale, quindi questa te la rubo certamente :)
ehhhh, concordo sui maschietti italiani :P io mi scervello per fare dolci originali e il ragazzo, puntualmente "ma......una crostata di mele??" :P
bellissime foto, tra l'altro!
ps- che bello, sono la 400esima follower! :)

Cindystar ha detto...

Donatella, in effetti l'uvetta è presente in molti altri chutneys e/o preparazioni indiane per cui sono andata quasi sul sicuro!:-), se la trovi prendu quella jumbo e poi, io non l'ho fatto questa volta, ma si potrebbe lasciare intera.

Salamander, secondo me meglio che siano belli maturi, altrimenti potresti provare a tagliarli a fettine (anche con la buccia se sono duri duri, e provare così, allungando probabilmente i tempi di cottura. Puoi fare una prova con un caco solo, adeguando gli ingredienti :-), ppoi mi sai dire che eventualmente aggiungo anche la tua versione.

Chiarina, grazie, e allora un grande in bocca al lupo a te!

Antonella, grazie mille, cercherò di fare sempre meglio! :-)

Buccia, davvero sei la n. 400? non me ne ero neanche accorta, allora festeggiamo! :-) ... e se facessimo una serata indiana? tu saresti l'ospite d'onore, aspetta che mi organizzo e poi te la faccio gustare, anche solo virtualmente per il momento! :-) ... lasciamo stare il discorso maschi, io ne sono contornata da ben 7 ... e alle volte vorrei tanto essere single, o zitella (petulante), dipende se la vediamo alla moda o vintage! :-)

Buonissimo week-end a tutti!

Roberta ha detto...

Ciao Cindy, piacere di conoscerti! Mi piacciono sia i cachi che i chutney, quindi questa ricetta finisce dritta dritta nelle lista delle cose da fare. Oltretutto siamo a dieta, quindi pensavo di sfogare la frustrazione preparando marmellate e conserve da regalare a Natale. Unico problema: vivo in Olanda e qui vendono solo i cachi vaniglia...Bellissimo il tuo blog, sono felice di averlo scoperto. Tornero' presto a trovarti.

elena ha detto...

Bella la tua ricetta, anche da me i chutney non vanno, ne ho preparato uno alle pere e me lo sto mangiando tutto io!!! Mi sa che mi faccio pure questo!! E' stato un piacere conoscerti di persona! ele

Cindystar ha detto...

Ciao Roberta, piacere anche mio, nessun problema per i cachi vaniglia, daranno un tocco ancora più esotico al chutney, eventualmente se pensi che siano ancora piùdolci dei normali puoi tirare indietro di 20 g lo zucchero. Poi fammi sapere se lo fai, gustato dopo qualche giorno è meglio!

Elena, è stato un piacere anche per me, averlo saputo ci potevamo scambiare un vasetto di chutney, io adoro le pere poi! :-)

Posta un commento

grazie della visita e gentilmente firma sempre i tuoi commenti!
thanks for passing by and please sign up your comments!

Posta un commento

Template Design | Elque 2007