31 ottobre 2012

Pollo in agrodolce con cipolle rosse, uva e castagne


Sta finendo anche la raccolta con le castagne per la rubrica mensile Salutiamoci, domani ultimo giorno per aggiungere una ricetta alla collezione delle tante già pervenute ad Alice.
Mi piace molto l'agrodolce, ma nella tabella degli ingredienti permessi lo zucchero è proprio vietato. Ed allora, come rimediare? Avevo provato quest'esate a fare i peperoni in agrodolce usando il succo di mela concentrato ed il risultato era stato molto soddisfacente, per cui da oggi in poi almeno nell'agrodolce niente più zucchero! :-) 
E' solo un piccolo passo, ma ... c'è una filastrocca per bambini che recita più o meno così: passin passetto, salii sul tetto, salii sula cima di un'alta collina, da lassù vidi il mondo ... come dire che a piccoli passi poi si fa comunque della gran bella strada! 
Anche se col salato è più facile attenersi alla tabella, ancora coi dolci non sono riuscita ad avere un gusto che soddisfa, ho fatto una torta con mele e pere che era bellissima ma proprio non si faceva mangiare ... vabbè, la posterò e chiederò suggerimenti alle più esperte del settore :-).
Castagne ed uva, sia bianca che rosata, che quest'autunno finalmente freddoloso ci regala ancora abbondantemente, unite alla dolce cipolla rossa: un mix di colori e sapori che si accoppiano con delicata armonia, avvolti da una lieve spruzzata di agrodolce.
Confesso che ho ri-spadellato dei bocconcini di pollo avanzati dalla sera prima e usato le poche caldarroste avanzate (ma rimaste morbide), ma il riciclo non ha influenzato minimamente la buona resa del piatto.
Si possono usare castagne fresche o già pronte confezionate o surgelate (in questo caso vanno sbollentate qualche minuto).
Se fresche si sbucciano facilmente così: inciderle e metterle in una fondina nel microonde, un paio di minuti a potenza massima, aspettare solo qualche secondo che si intiepidiscano e voilà, si sbucceranno in un baleno! Poi sbollentarle qualche minuto in acqua (già nel microonde si ammorbidiscono), devono rimanere consistenti e non sbriciolarsi.


 pollo in agrodolce con cipolle uva castagne


Ingredienti:

petto di pollo, a cubetti
cipolla rossa, a fettine
uva bianca
uva rosata 
castagne 
olio extravergine di oliva
aceto di mele 
sciroppo di mele concentrato
poca farina o semola di grano duro
birra o vino bianco
sale


- Infarinare leggermente i cubetti di pollo e metterli a rosolare in una padella con un goccio di olio. Quando si sono ben rosolati sfumare con un goccio di vino o birra e portare a cottura, abbassando il fuoco e coprendo con un coperchio. Se asciuga troppo aggiungere un goccio di acqua. Salare e pepare, se piace.
- Lavare ed asciugare l'uva, tagliare gli acini a metà e togliere i semi. Rosolare la cipolla in un goccio di olio a fiamma vivace per un paio di minuti, salare, aggiungere l'uva e le castagne (precedentemente sbollentate), far insaporire e sfumare con qualche cucchiaio di aceto e uno o due cucchiai di sciroppo di mele. Ridurre il sugo a fiamma media per un minuto, unire i bocconcini di pollo, spadellare il tutto e servire.


pollo in agrodolce con cipolle uva castagne


 
Ormai il mese di ottobre è finito e faccio appena in tempo a mandare questo piccolo contributo rosa ad Ornella, anche quest'anno presente con la sua rete in rosa per la prevenzione del tumore al seno.
E' una ricetta salutare, di quelle che fanno bene, e che potrebbe essere un buon incentivo per una corretta alimentazione, soprattutto nella prevenzione.
Sto cercando di impegnarmi, a fatica perchè non è così facile, anche perchè quello che ti circonda insegna, anzi, indottrina subdolamente l'esatto opposto.
Ma si deve fare, lo voglio fare,  per amore verso chi non è più con noi e chi ancora duramente e tenacemente porta avanti la sua lotta contro il male subdolo.



4 commenti:

Luca and Sabrina ha detto...

Questo pollo ha del carattere, l'abbiamo cucinato in mille modi considerata la sua versatilità, ma questa ricetta è talmente innovativa che ci ha colpiti parecchio, soprattutto per la presenza dell'uva. Le castagne ci sono sempre piaciute accostate alla carne, ma insieme all'uva sono una cosa da provare per noi.
Un bacione e sì che abbiamo mangiato le merendelle, quelle che abbiamo trovato noi erano più piccole e più "verdi", ma buonissime, tanto che una buona parte le ha mangiate la Pupattola. Grazie per la ricetta.
Sabrina&Luca

Cindystar ha detto...

Luca & Sabri, grazie, anche a nooi ha stupito ed è piaciuto molto :-)
Ma quanto sono buone le merendelle? Immagino la pupattola ch se le spupazzava una dietro l'altra! :-)
A prestissimo con un'altra ricettina, promesso!
Buonissimo w.e. lunghissimo anche a voi!

Alice Azabel ha detto...

hai ragione, con i dolci non è per niente facile... ma come dici tu, passin passetto ce la possiamo fare! :)

Cindystar ha detto...

Grazie, Alice, per la comprensione :-)
Vediamo se con la zucca mi sarà più facile addolcirmi :-)

Posta un commento

grazie della visita e gentilmente firma sempre i tuoi commenti!
thanks for passing by and please sign up your comments!

Template Design | Elque 2007