25 febbraio 2008

Pan Brioche

Un pane morbido e gustoso, adatto sia per preparazioni dolci che salate. Profumato e delicato, l'ideale per colazione , ottimo per i paté.
Se mantenuto in un sacchetto e nel portapane dura qualche giorno.
L'impasto non è difficile, necessita solo di un pò di pazienza nell'amalgamare bene le due preparazioni.



INGREDIENTI:

per il lievitino:

150g. di farina di forza
90g. di acqua
30g. di lievito di birra

Impastare bene (a mano, nel ken o nel bimby) e far riposare copeerto per 40/50 minuti, fino al raddoppio

per l'impasto:

350g. di farina di forza
50g. di acqua
100g. di burro morbido
30g. di zucchero
10g. di sale
2 uova

Fare la fontana, al centro mettere l'acqua, lo zucchero e le uova e amalgamare, aggiungere il burro e il sale e impastare, lavorando bene.

Nel ken: acqua, zucchero, uova e burro e mescolare a vel. 2 per un paio di minuti, poi aggiungere la farina e il sale e impastare 5 minuti sempre a vel. 2.

Nel bimby: tutti gli ingredienti nel boccale e impastare un paio di minuti a vel. 6.

Quando il lievitino è raddoppiato, metterlo sula spianatoia, schiacciarlo e allargarlo bene con le mani, metteterci al centro il secondo impasto, chiudere a pacchetto e iniziare a lavorare e battere finchè non ci saranno più striature bianche e l'impasto sarà diventato omogeneo.
Mettere a lievitare coperto per 1 ora e mezza circa in una ciotola unta di burro.

Una volta lievitata, la nostra pasta di pan brioche è pronta per le varie preparazioni.
Per il classico pan brioche a cassetta: rovesciare l'impasto sulla spianatoia, dividerlo a metà e formare due filoni da mettere in due stampi da plumcake di circa 25x10 (rivestiti di carta forno se non antiaderenti), coprire a campana e lasciare lievitare per 45/50 minuti, fino a quando la cupola il pane uscirà dallo stampo. Pennellare quindi delicatamente con l'uovo intero battuto e cuocere in forno a 200° per 30/40 minuti.
E voilà, in tutto il suo splendore!

Si può anche procedere facendo una treccia grande, con tutta la pasta.
Con questa dose viene fuori 800gr. di pasta di pan brioche.

4 commenti:

Petra ha detto...

Ciao Cindystar! Stasera ho scoprito il tuo blog e piace a me molto molto! Sono molto felice che ho trovato una donna che abita al Lago di Garda che è il più bello posto del mondo per me. (Anche se non può andarci così spesso, a causa di motivi diversi, sfortuna-tamente...) E le ricette.... meravigliose! Grazie! Stasera ho già una domanda, in riferimento alla ricetta del Pan Brioche: che cosa è "farina di forza"? E un tipo di farina integrale? Mi interessa perché vorrei fare questo pane anche a casa mia. Mando le mie saluti più cordiali dalla Germania e mi ringrazio già in anticipo! Petra

Cindystar ha detto...

Ciao Petra e benvenuta!
Hai ricevuto la mia mail?
Grazie per i tuoi complimenti, fanno sempre piacere!
Vaniamo alla farina: la farina di forza è una farina più forte (con più glutine) rispetto alla normale ed è usata in preparazioni particolari che necessitano di più sostentamento durante la lievitazione. E' una farina di grano tenero, bianca, non integrale.
La farina più forte in assoluto è la manitoba, che proviene da uno specifico grano coltivato appunto nella regione canadese Manitoba.
Usarla da sola sarebbe troppo, allora si usa miscelata alla farina normale e si ottiene appunto la farina di forza.
La proporzione è: 30% manitoba, 70% farina normale.
La manitoba pura si trova solo ai molini (almeno qua in italia), quella che si trova nei supermercati col nome di farina americana o manitoba (LoConte, Spadoni sono le marche più note) sono già farine di forza preparate con la giusta proporzione e pronte da essere usate così.
Spero di esserti stata utile, a presto!

Anonimo ha detto...

Ciao Cindy!
Sì, ho ricevuto il tuo mail. Ti ho mandato anche`già una risposta con un grande ringraziamento per l'aiuto... penso che tu non possa crederelo (oh-oh spero che il congiuntivo sia gisto così!?) ma essato in questo momento un pan brioche fa la sua lievitazione nella mia cucina... ti mando un mail con il risultato.. ;-)!
Ciao Petra

Cindystar ha detto...

Ciao Petra!
Leggo che ti sei data subito da fare, anche se purtroppo non ho ricevuto la tua ultima mail...si sarà persa nel web, alle volte succede...attendo quella con la foto del tuo pane!
Bacio e buona domenica!

Posta un commento

grazie della visita e gentilmente firma sempre i tuoi commenti!
thanks for passing by and please sign up your comments!

Template Design | Elque 2007