6 aprile 2012

Vola una colombina, zampetta un coniglietto: auguri gioiosi!


 English recipe here

Mi piace fare il pane in casa, così come la maggior parte dei lievitati. E tanta passione è cresciuta ancor di più dopo il mio incontro con le mitiche sorelle Simili, che hanno saputo trasmettermi ancora più gioia e soddisfazione nell'avere spesso le mani sporche di farina. 
Però la mia è una famiglia numerosa, e soprattutto maschile (quindi gente che mangia e vuol sentire la pancia piena :-), per cui mi è difficile riuscire ad essere puntuale con le mie sfornate.
Un panificio vicino a casa, il mio preferito e che merita senz'altro una visita per chi dovesse mai capitare da queste parti, è il Panificio Zambiasi di Cavaion Veronese. E' ancora un panificio artigianale, che offre molto sia per quanto riguarda i diversi tipi di pane che per la pasticceria, ma soprattutto di primissima qualità, e parlare con Nicola di impasti, lieviti e lievitazioni è sempre una sorpesa ed una conoscenza in più che va ad aggiungersi a quello imparato in precedenza.
In questi giorni grande trambusto e operosità per le continue sfornate di colombe, e quando l'altro giorno mi ha aperto la porta della cella di lievitazione sono rimasta quasi in adorazione davanti alla carrellata di teglie con colombe di tutte le pezzature! Ho fatto la sfrontata a gli ho chiesto se mi prende alle dipendenze a gratis per una settimana ... non ha detto un sì convinto, ma neanche un no categorico ... avrò speranze? :-).

 frolle pasquali



Ha invece gentilmente accondisceso a darmi la  ricetta di queste deliziose frolle, croccantelle e benauguranti per questi giorni di festa, ma l'impasto va bene anche per fare un ottimo ciambellone da colazione .. ma di questo ne parlerò più avanti.

frolle pasquali


Ho dovuto riadattare le dosi ad una sfornata domestica, ma il risultato mi è sembrato molto soddisfacente, ora aspetto una suo commento dopo avergliene lasciate qualcuna in negozio, insieme ad una bottiglia di limoncello appena fatto.
L'impasto è molto morbido ma lavorabile benissimo anche senza il canonico riposo in frigo.

 frolle pasquali


Per 40 biscotti grandi:

400 g di burro morbido
400 g di zucchero
buccia di limone/arancia, a proprio gusto
3 uova intere
i 2/3 di un uovo sbattuto
(il terzo rimanente, diluito  con un pochino di latte, servirà per la spennellatura)
1 kilo di farina
2 bustine di lievito per dolci
un pizzico di ammoniaca per dolci
50/70 g di latte a temperatura ambiente

 facendo frolle pasquali


Lavorare bene il burro con lo zucchero e la buccia di agrumi.
Aggiungere le uova, una alla volta, finchè ben incorporate.
Aggiungere la farina e i lieviti, unendo il latte a filo (a me sono bastati 50 g.). Deve risultare un impasto morbido.
Se si usa un'impastatrice usare la frusta a foglia e impastare a velocità bassa.
Stenderne un po' alla volta su un piano leggermente infarinato (meglio se di marmo) e ritagliare i biscotti della forma desiderata. Adagiarli su una teglia ricoperta di carta forno. Pennellare con l'uovo sbattuto diluito con un goccio di latte e decorare a piacere con granella  di zucchero, mandorle, confettini colorati.
Infornare a 180° per circa 10/13 minuti, a seconda della grandezza, fino a doratura. Raffreddare su una griglia.


 frolle pasquali


Si mantengono per più giorni se conservati in una scatola ermetica o di latta.



This recipe is my personal entry to WHB # 328
 hosted by Bri from Briggishome  for Italian edition,
Haalo from Cook almost Anything for English version.
Thanks again to Haalo who manages greatfully all events,
to Bri for Italian edition.
Thanks again to Kalyn for her successfull idea!
Who's hosting
WHB Rules

2 commenti:

Stefania Orlando ha detto...

Che carine, Cindy.
E passa una buonissima Pasqua :-)

Cindystar ha detto...

Grazie mille, cara Stefy, spero sia stata anche per te una giornata di gioia!

Posta un commento

grazie della visita e gentilmente firma sempre i tuoi commenti!
thanks for passing by and please sign up your comments!

Template Design | Elque 2007