26 agosto 2012

Crostata di mango, ovvero di pesche e melone - WHB # 348


Fa ancora caldo, troppo caldo anche per scrivere qualcosa in più oltre la ricetta :-).
Solo un mondo di auguri al mio primogenito Marcello che oggi compie ben 27 anni! ... ed anche allora faceva così caldo come ora :-).
Un dolce fresco e solare del simpatico Jamie O., dal numero estivo dell'anno scorso della sua rivista mensile.
Doveva essere coi mango, ma non ne avevo trovati di belli maturi e succosi, così ho optato per melone e pesche (nettarine), combinazione vincente!


crostata pesche melone


Ingredienti:




2 manghi
zucchero semolato

Pasta frolla:


50 g di mandorle
75 g di zucchero semolato
175 g di burro freddo, tagliato a dadini
1 uovo
1 cucchiaino di estratto di vaniglia

Crema pasticcera:



125 ml di latte
35 g di zucchero semolato
mezzo cucchiaino di estratto di vaniglia
2 tuorli d'uovo
1 cucchiaino di farina di mais
1 cucchiaino di farina
125 ml di panna fresca

Pasta frolla:


Mettere la farina, le mandorle, lo zucchero e il burro in un robot da cucina ed azionare ad intermittenza fino a quando la miscela non diventa uno sbriciolato grossolano.
Sbattere l'uovo con l'estratto di vaniglia e un cucchiaio di acqua fredda, aggiungere al mix nel robot ed impastare velocemente fino a formare una palla.
Avvolgere nella pellicola trasparente e lasciare riposare per circa 2 ore (può essere preparata in anticipo) in frigo (per chi avesse l'abbattitore sarà questione di pochi minuti :-).
Tirare la sfoglia ad uno spessore di circa 5 mm (meglio se fra due fogli di carta forno) e rivestire una teglia per crostate (35x12), coprire la pasta con altra carta forno, riempire con fagioli secchi e cuocere in forno a 180° fino a doratura. Raffreddare e conservare in un contenitore ermetico fino al momento dell'uso.

Crema pasticcera:

Unire il latte, lo zucchero e l'estratto di vaniglia in una casseruola e portare a bollore a fuoco basso. Sbattere i tuorli finchè diventano pallidi e cremosiaggiungere le farine, poi versare la miscela di latte nel composto coi tuorli, sempre mescolando bene con una frusta in modo che non si formino grumi. Rimettere sul fuoco e cuocere per 2 o 3 minuti, finchè le farine saranno cotte e la crema si è addensata.
Trasferire in una ciotola, sigillare con la pellicola a contatto con la crema e lasciare raffreddare, trasferendola poi in frigo quando già fredda
(per chi avesse l'abbattitore è il momento giusto di usarlo :-). Montare la panna e unirla alla crema fredda. Conservare in frigo.
Rimuovere con cura la buccia e le estremità dai mango e tagliarli a fettine sottili, in senso orizzontale. Disporre le fette di mango su una tagliere, cospargerle con zucchero e caramellare lo zucchero con l'apposita pistola a fiamma da cucina (passaggio da me non eseguito, ho lasciato le fette di frutta al naturale).
Ricoprire la frolla con la crema pasticcera e sistemare le fette di mango. Servire subito.




crostata pesche melone



crostata pesche melone

  

Mango Tart


Still too hot to write more than the recipe :-).
Just a few words to send my best wishes and a big hug to my eldest son Marcello, he's turning 27 today,  and so many years ago we were suffering hot temperatures as in these days :-).
A nice and fresh dessert by Jamie O., from last year Summer edition of his magazine.
Could not find sweet ripe mangoes and substituted with melon and nectarines, it worked out super!


 crostata pesche melone


 You need:

2 mangoes
caster sugar

Pastry:

50 g ground almonds
75 g caster sugar
175 g chilled butter, diced
1 egg
1 tsp vanilla extract

Crème Patisserie:

125 ml milk
35 g caster sugar
half tsp vanilla extract
2 egg yolks
1 tsp cornflour
1 tsp flour
125 ml double cream

Pastry:

Blitz flour, almonds, sugar and butter in a food processor until the mixture resembles coarse breadcrumbs.
Beat egg and vanilla extract and one tablespoon of cold water then add to the food processor and pulse until pastry form a ball.
Wrap in cling film and let rest for about 2 hours (can be prepared in advance).
Roll pastry to about 5 mm thick and use to line a 35x11 flan tin, line paastry with cling film, fill with dried beans and bake at 180° until golden. Cool and store in an airtight container until ready to use.

Crème Patisserie:

Combine milk, sugar and vanilla extract in a saucepan and bring to simmer. Whisk yolks until pale and creamy, sprinkle over flours then pour milk mixture into yolks mixture whisking.
Return to the pan and cook for 2 or 3 minutes, until flours are cooked and cream has thickened.
Transfer to a bowl, cover and chill until cold. Whip the cream and fold tomilk mixture. Keep chilled.
Carefully remove skin from mangoes, slice off the cheeks and thinly slice, horizontally.
Spread the crème patisserie inside the tart case. Lay the mango slices on a board, sprinkle with caster sugar and using a blowtorch or hot metal spoon caramelise the sugar (I did not caramelise, just left melon and peach slices nature)
Arrange mango on the crème patisserie and serve.


 crostata pesche melone




This recipe is my personal entry to WHB # 348
hosted this week by A.B.C from Fragoliva
both English and Italian edition.
Thanks again to Haalo who manages greatfully all events,
to Bri for Italian edition.
Thanks again to Kalyn for her successfull idea!
Who's hosting
WHB Rules

1 commento:

Alessia ha detto...

Non amo molto Jamie Oliver ma devo ammettere che questa crostata è molto bella....sarà mica perché c'è il tuo tocco personale?!
Baci, a presto.

Posta un commento

grazie della visita e gentilmente firma sempre i tuoi commenti!
thanks for passing by and please sign up your comments!

Template Design | Elque 2007