1 febbraio 2009

Cavolo Navone - Swede or Rutabaga - WHB # 168


L'altro giorno ero di spese folli al Molino Bertolini di Caprino, dove oltre alle solite farine e mangimi per il cane e i gatti, trovo sempre qualcosa di nuovo o a me sconosciuto da provare. Ho già la dispensa piena di farine diverse con le quali mi cimenterò in nuove imprese, tempo permettendo, perchè la voglia è tanta, l'entusiasmo di più ma le ore corrono veloci e arrivo sempre a sera senza accorgemene ... Questa volta Anna mi ha fatto una sorpresa: mi ha regalato questo bell'esemplare di cavolo navone. Sinceramente non ne avevo mai sentito parlare nè tantomeno lo avevo visto. Mi ha detto che proviene da dei simpatici contadini che stanno sopra Malcesine, appassionati e fedeli alla loro terra e ai loro animali. Quindi ... estremamente genuino, un regalo più che apprezzabile. Ho fatto una ricerca in rete per avere notizie, tempo fa avevo addirittura trovato un'immagine a disegno di tutti i tipi di cavolo ritratti come una squadra di calcio, e mi sembrava ci fosse anche lui...ma non lo trovo più, mannaggia ... !
Dopo i vari assaggi, credo che questo Navone potrebbe essere un'ottima alternativa al sedano rapa nella favolosa insalata di gamberi e mango.
Di seguito quanto ho trovato girando in internet:

E' un tipo di rapa primaverile o autunnale, molto usata un tempo come foraggio per animali, proveniente dai paesi Anglosassoni.
Si sviluppa a pelo di terreno, con forme diverse e particolari a seconda della varietà. Viene classificato come "Brassica napus" (come famiglia di appartenenza, ma non è la colza) o anche "Rutabaga" (cavolo svedese).
Può essere consumato cotto: come purè, lessato o stufato al forno e condito con olio extraveergine di oliva, mescolato ad altri ortaggi, in agrodolce (su suggerimento di Mauro, fratello di Anna), fritto come chips, o anche crudo in insalata.


My dear friend Anna gave me this beautiful cabbage I've never seen before. Does someone know it?
I made a little tour on internet and found that it might be a Swede or Rutabaga, a root vegetable between cabbage and turnip. It comes from Anglo-saxon countries where it was cultivated as fodder for cattle.
As I never tasted it, I decided to try different ways of cooking it.
I found precious advices from Anthia, followed some and then try a sweet-bitter version Anna's brother suggested.
After our Navone's lunch, I can definetely say that it could be a valid alternative to celery root in this fabolous Shrimp and Mango Salad.


Chips di Navone - Swede Chips


Pelare il cavolo, affettarlo finemente con una mandolina e friggere le fettine in olio di semi di arachide. Buonissime, anche i bambini le mangeranno, non saprei descrivere il sapore che "vagamente" (... ma molto...) può ricondursi al cavolo.

Peel off cabbage, slice it finely and fry in peanut seed oil.
Very crispy and interesting, they don't taste of cabbage.


Gratin di Navone - Swede Gratin



Pelare il cavolo, tagliarlo a bastoncini della grandezza di un mignolo, lessarli in acqua leggermente salata per 5/8 minuti. Scolarli, adagiarli in una pirolfila, salare e cospargere di parmigiano e pane grattugiato, versare un filo di olio extravergine di oliva e infornare a 180° per circa 20/30 minuti finchè ben dorato e croccante.

Peel off cabbage, cut in pieces like little fingers, boil them in slightly salted water for 5/8 minutes. Strain off, put in a pyrex dish, add salt, grated parmesan and breadcrumbs , spread over some extravirgin olive oil and bake at 180° for 20/30 minutes until brown and crusty.


Puré di Navone - Mashed Swede

Semplice e veloce: tagliare il cavolo a spicchi, avvvolgerli in alluminio e cuocere in forno a 180° finchè si ammorbidiscono. Raschiare la polpa, schiacciarla bene con la forchetta e condire con burro, sale e noce moscata.

Quick and easy: put big slices of cabbage (each wrapped in tin foil) in oven at 180° until is soft, then take off pulp, mash it with a fork and season with butter, salt and nutmeg.


Navone in agrodolce - Sweet-Bitter Swede


Ho provato a farlo come di solito faccio i peperoni, aggiungendo anche una mela a fettine e dell'uvetta jumbo, la mia preferita. Molto buono veramente, è piaciuto anche ai ragazzi!


Pelare il cavolo, tagliarlo a bastoncini della grandezza di un mignoloe saltarli velocemente in olio extravergine di oliva, meglio se nel wok. Salare e cuocere coperto per 5/8 minuti. Aggiungere le mele a fettine e l'uvetta, far amalgamare i sapori per un paio di minuti, aggiungere un pochino di aceto di mele, un cucchiaino di miele e uno di zucchero di canna. Mescolare bene e lasciar evaporare l'aceto qualche istante, il navone in agrodolce è pronto! Se occorre, aggiungere un filo di olio extravergine di oliva a crudo.


I tried to cook like I usually do with peppers, adding sliced apple and jumbo raisins at the end. Very good indeed.

Peel off cabbage, cut in pieces like little fingers, stir-fry them quickly (better using a wok) with a little bit of extravirgin olive oil. Add salt and let cook covered for 5/8 minutes. Add sliced apple and raisins, mix gently and after 2/3 minutes add some apple vinegar, a teaspoon of honey and a teaspoon of sugar cane. Let vinegar evaporate quickly and it's ready! If it occurs, add a tablespoon of extravirgin olive oil.




Questa ricetta partecipa al WHB # 168 ospitato da Marija di Palachinka
This recipe participates to WHB # 168 hosted by Marija from Palachinka
Thanks again to Haalo who manages greatfully all events,
Thanks again to Kalyn for her successfull idea!

Round up WHB # 168

9 commenti:

paolaotto ha detto...

Ciao Cinzia, non posso sentire i vari sapori ma mi fido del tuo giudizio, dev'essere squisito. Non ne avevo mai sentito parlare e tanto meno visto ma devo dire che è pure molto bello, decorativo. E' quasi un peccato mangiarlo non trovi? Buona serata. Bacioni.Paola

Elra ha detto...

You have quite a unique cooking, I really like the sounding of cabbage chips.
Cheers,
Elra

aldarita ha detto...

Hai provato ad affettarlo sottile e condirlo con olio sale e pepe? Garantisco

manu ha detto...

questo mi mancava, non lo conoscevo grazie.... bacioni

Simo ha detto...

Caspita, ma quante cose hai preparato....sei mitica!
buona giornata, ciao!

Barbara ha detto...

Non conosco questa varietà di cavolo, ma le tue preparazioni sono molto intriganti: proverò a realizzarle con il sedano rapa.. se non altro esteticamente.. si somigliano! Grazie e buon inizio settimana!
Barbara

Marija ha detto...

I used to eat raw swede as a kid. My mother would come from the farmers market and say: "I've brought some swede for my little bunny!"

This bring back some memories :)

Cindystar ha detto...

Paola...ormai il peccato è stato commesso!...e non mi pento e non mi dolgo, anzi...!

Elraaaa...chips, chips, chips, chips...sounds really crispy!

Alda, ne ho avanzato un pezzettino per gustarlo crudo, volevo affettarmelo sull'insalata. Ma tu lo conoscevi?

Barbara, credo che il sedano rapa sia un ottimo sostituto, gli assomiglia un pochino.

Marija, thanks for passing by, I'd like to offer some chips to the little bunny!

Buona seratinaaaa!!!

Cindystar ha detto...

Non volevo sembrare scortese..Simo e Manu, smack anche a voi!

Posta un commento

grazie della visita e gentilmente firma sempre i tuoi commenti!
thanks for passing by and please sign up your comments!

Template Design | Elque 2007