1 febbraio 2009

Stracciatella in brodo

Un ricordo della mia infanzia...tramandato da mamma in mamma, la facevo spesso anch'io ai miei bambini, e la mangiava anche la mia mamma da piccola, quando purtroppo in tempo di guerra gli alimenti scarseggiavano e ci si affidava spesso a quello che la campagna ti offriva. Il brodo non mancava mai, di semplici verdure o più ricco con l'aggiunta di ossa o qualche inaspettato pezzo di carne; le galline, anche se non sempre continuative, davano le uova; il formaggio era più pecorino che nobile grana, e qualche volta sostituito in gran parte da briciole di pane vecchio. Ma la consistenza di questa minestrina era ed è tuttora inviadiabile, un caldo pasto perfetto nelle fredde serate invernali (oggi nevica...e arriverà nei nostri piatti bello fumante!), la carotina del brodo tagliata a mezzelune che sembra un fiore galleggiante.




Ingredienti:


brodo di carne o di verdure
(in alternativa anche fatto col dado casalingo)
un uovo a persona
grana grattuggiato

In una ciotola sbattere bene le uova aggiungendo anche il grana.
Versare il composto nel brodo bollente, rimescolando con la frusta subito per evitare che l'uovo si appalli, lasciar sobbollire un paio di minuti e la stracciatella è pronta.



Questa ricetta partecipa all'Abbecedario Culinario, organizzato dall'intraprendente Trattoria MuVarA, per la regione Lazio ospitata da  Garbuglio.


Questa ricetta paertecipa alla raccolta/concorso di Precisina:

17 commenti:

Precisina ha detto...

Grazie, inserita subito! Buona domenica :-) Precy.

Mikamarlez ha detto...

anche noi mangiamo continuamente stracciatella..soprattutto l'inverno...un abbraccio.lety

aldarita ha detto...

E' una minestrina veramente coccolosa, anch'io ho questa tradizione nel dna e ogni tanto la rispolvero alternata ai gratini. Grazie per avermela ricordata.

Antonella ha detto...

Che buona!!! E' una vita che non la mangio...la faceva sempre una mia zia :-9
E' tornato Martino?
Bacio grande e buona domenica

furfecchia ha detto...

Mi hai riportato alla mente ricordi di quando ero bambina... spesso me la preparava mia nonna!
un bacio

manu ha detto...

adoro la stracciatella...ma gli gnomi non la vogliono mai...ora me la faccio solo per me ecco!!!!mi ricorda l'infanzia!! buona domenica

FrancescaV ha detto...

questa me la faceva sempre la mia zia, che ora non c'è più, per le feste di Natale e Pasqua. Voglio riproporla. Grazie di avermela ricordata!

Cindystar ha detto...

Come sono contenta che anche in tante di voi evochi ricordi coccolosi dell'infanzia...ci fa quasi sentire tutte più vicine, o no?

Manu, ma i tuoi gnomi son peggio del Puffo sempre arrabbiato...come la si potrebbe ingentilire alloro gusto?...pensiamoci!

Anto, Martino parte fra qualche ora...ma sarà qui domani pomeriggio...!...non mi sembra vero che sia già di ritorno!

Bonne nuit à tout le monde!

Mary ha detto...

questa minestrina, " stracciatella " mi riporta indietro nel tempo quando andavamo a casa di questi amici romani , amici di famiglia che ci facevano questo ...davvero buona!

sesamo&coriandolo ha detto...

Calda e accogliente!... Fa tanto gradire il tepore del focolare ritrovato.Almeno in queste fredde giornate invernali! Ciao e besitos!

Cindystar ha detto...

Mary, che carini i tuoi amici, io la trovo anche una raffinatezza da offrire al posto della solita minestrina!

Sesamo, parole ben scritte1

Besitos!!!

Anonimo ha detto...

Ciao Cinzia!
Anch io come di tradizione ho imparato a farla dalla nonna, la quale aggiunge una curiosità: più si lascia sobbollire il brodo dopo aver versato l'uovo, più la stracciatella si raggruma formando "palline" grosse. Quindi, a piacimento, scegliere per quanto farla bollire.
MAik

Cindystar ha detto...

Maik...ma tu sei il Maik di Udine che conosco?
Grazie per la dritta, io sono sempre andata ad occhio ma la prox volta proverò a fare le palline più grosse!

Stesa Condita e ha detto...

che bel ricordo, grazie per averlo condiviso con noi.
solo a leggere la ricetta mi vien voglia di inverno! :)

Cindystar ha detto...

Stesa, eccoti accontentata! Sentito che temperature basse? :-)
Oggi da nooi 18 gradi, praticamente la metà di un paio di giorni fa! ... e stasera zuppa di zucca :-)
Se continua così può essere che davvero una di queste sere si "stracciatelli" anche noi! :-)

Aiuolik ha detto...

R come 47 Ricette bellissime! La R di Roma è qui al gran completo: http://abcincucina.blogspot.com.es/2012/08/r-come-roma.html...

Grazie per la partecipazione e ora si continua il giro con la S di Siracusa!
Ciaoooo
Aiu'

PS Ma lo sai che pensavo che la Stracciatella fosse una cosa inventata da mio padre? :-))))

Cindystar ha detto...

Grazie, Aiù, sempre precisa, puntuale, Simpaticamente gironzolona! :-)

... ma lo sai che io credevo fosse un pasticcio della mia mamma? :-)

Posta un commento

grazie della visita e gentilmente firma sempre i tuoi commenti!
thanks for passing by and please sign up your comments!

Template Design | Elque 2007