9 marzo 2009

Ieri pomeriggio a teatro...



IL SINDACO DEL RIONE SANITA'
di Eduardo De Filippo
con Carlo Giuffrè
regia di Carlo Giuffré

È una commedia in tre atti, scritta nel 1960 da Eduardo De Filippo, il quale descrive il suo protagonista, Antonio Baraccano, non tanto come un boss della malavita, ma come un uomo che ha sofferto e cerca di ristabilire un equilibrio nel quartiere a modo suo. Magnanimo e duro, severo e affettuoso allo stesso tempo, Baraccano assicura la giustizia nella sua zona. Per gli abitanti è “il sindaco" perché si è impegnato a proteggerli, a mettere pace fra di loro senza ricorrere alla giustizia dei tribunali, dalla quale i cittadini per la loro ignoranza e la loro povertà non otterrebbero risultati. Nella descrizione del personaggio Eduardo si ispira a Campoluongo, il vero sindaco del Rione Sanità: “Era un pezzo d'uomo bruno. Teneva il quartiere in ordine”. È una delle commedie più amare di De Filippo che lascia però aperto uno spiraglio di speranza di un mondo migliore.

Dice infatti Carlo Giuffrè: "Oggi io metto in scena questa commedia, mentre Napoli vive la tragedia della criminalità, come Eduardo aveva previsto che sarebbe avvenuto. Ma Eduardo apre uno spiraglio alla speranza quando fa dire ad uno dei personaggi: "Le cose peggioreranno, usciranno i figli di don Antonio, i parenti di don Arturo, i compari, i comparielli, gli amici, i protettori e sarà una carneficina, una guerra, fino alla distruzione, però può darsi che da questa distruzione viene fuori un mondo migliore come lo sognava don Antonio meno rotondo, magari un poco più quadrato". Questo speriamo tutti noi oggi e chissà che non si avveri, visto che Eduardo intuiva così bene gli avvenimenti futuri!"

Antonio Barracano è un boss camorrista che mette il suo grande potere a disposizione dei poveri e dei sopraffatti che altrimenti non avrebbero giustizia. Per questo è amato e stimato da tutti i suoi “sudditi”. Accanto a lui vive da anni un medico, Fabio Della Ragione, che esegue, in caso di accoltellamenti e ferite d’altro genere, interventi d’urgenza che richiedono assoluta “discrezione”. Ma Fabio, dopo trent’anni di fedele collaborazione con il boss, è stanco e vorrebbe espatriare in America. Tra i querelanti che ogni giorno Antonio riceve, c’è Rafiluccio, un povero ragazzo con la moglie incinta intenzionato a uccidere il padre, un affermato fornaio di Napoli, che si rifiuta di aiutarlo anche perché irretito dalla giovane amante. Antonio, che ha un profondo senso della famiglia, convoca il padre per convincerlo a rispettare il suo ruolo. Ma questi disprezza sia le sottili minacce di Antonio sia le legittime e angosciose richieste di Rafiluccio che trova ospitalità, con la moglie, presso il suo protettore. Antonio, per evitare che il giovane disperato si macchi di parricidio, decide di parlare a tu per tu con il panettiere, ma viene da lui accoltellato. L’eroico boss, celando la sua sofferenza, invita a pranzo i protagonisti della vicenda, ottenendo, prima di morire, giustizia per i giovani sposi nella speranza che il suo gesto sia almeno foriero di un mondo meno corrotto.

Una rappresentazione di ben oltre 3 ore, con un solo intervallo.
Carlo Giuffrè è un attore eccezionale e il ruolo in questa commedia sembra calzargli a pennello, riesce a fare assumere al suo personaggio un'umanità dolce e quasi rassicurante, che mette in profondo contrasto la sua carica di "sindaco" e il suo passato di boss malavitoso.

5 commenti:

Cannelle ha detto...

Teatro di altissimo livello!!!
Ciao Cindy, buon inizio settimana
Cannelle

manu ha detto...

adoro il teatro!!!giuffrè è bravissimo anche io l'ho visto in teatro buona settimana!!! un bacione

Antonella ha detto...

E' tanto che non vado a teatro :(
Bellissimo...e Giuffrè è troppo bravo!!!
Passi a ritirare un compitino Cì?
Bacioniiii

Anonimo ha detto...

Un blog SUPER!SUPER!ce bine ca se poate traduce!Cred ca a fost un spectacol f.bun!si fiica mea a avut in data de 1 martie premera la piesa HAMLET de W.S. in regia d-lui Gelu Badea!a jucat rolul OFELIEI!!un super,super spectacol!!din toate punctele de vedere!FELICITARII PT.BLOG!mai revin cu voia D-vs!

Cindystar ha detto...

Grazie!

Manu, anche tu lo hai visto in questa rappresentazione?

Anto...devo fare ancora i compiti???...mi sembrava di aver finito con la scuola...hihihi...passo subito!

Anonimo...mi son sforzata ma...capito niente!

Posta un commento

grazie della visita e gentilmente firma sempre i tuoi commenti!
thanks for passing by and please sign up your comments!

Template Design | Elque 2007