15 marzo 2009

Croccante alle mandorle - WHB # 174

Ci piace tantissimo il croccante, e non solo nei periodi di festa. Una volta era un classico comprarlo nelle fiere e sagre di paese, non manca mai nelle bancarelle dei dolci. Ora ogni tanto compro i sacchettoni di frutta secca e lo faccio. Non è particolarmente difficile, bisogna solo non aver fretta nel caramellare lo zucchero perchè potrebbe scurire troppo velocemente e assumere un retrogusto amarognolo. Di solito vado ad occhio per gli ingredienti, ma le proporzioni trovate sul sito della Cucina Italiana sono molto valide.
Si può fare anche con le nocciole o con le arachidi, oppure misto o con frutta secca sminuzzata.
Buonissimo è di pinoli, magari raccolti dalle pigne e sgusciati...con una pazienza da certosino! Quando avevo i bambini piccoli si divertivano col sasso a rompere quelli delle pigne del nostro pino...ma erano più quelli che si mangiavano che quelli che riuscivamo a mettere nel croccante!



Ingredienti:


500g. di mandorle non pelate
300g. di zucchero semolato
una bustina di vanillina
olio di arachidi

Mettere lo zucchero con le mandorle su fuoco medio-basso in un pentolino (meglio se di rame).
Mescolare con un cucchiaio di legno e lasciare fondere e caramellare lo zucchero, all'inizio tenderà a raggrumarsi intorno alle mandorle ma poi si scioglierà. Alla fine aggiungere la vanillina.
Nel frattempo ungere un piano di marmo con l'olio di arachidi, si può anche usare un mezzo limone per distribuire bene l'olio. Versarci sopra il croccante cercando di livellarlo. Lasciare intiepidire un attimo e poi tagliarlo subito a pezzi con un coltello (quando freddo si fa fatica e si spezza).
Lasciare asciugare all'aria per un giorno in luogo fresco e poi conservare in una scatola a chiusura ermetica o di polistirolo.



Questa ricetta partecipa al WHB # 174 ospitato da Astrid di Paulchen's Foodblog
This recipe participates to WHB # 174 hosted by Astrid from Paulchen's Foodblog
Thanks again to Haalo who manages greatfully all events,
Thanks again to Kalyn for her successfull idea!


Almond Brittle

An easy way to make brittle at home! Brittle is very popular in most fairs and country festivals, we always used to buy it at candies kiosks! But now I buy huge bags of dried fruit and make it on my own. It's not so difficult, you need only to be patient to caramelize sugar, if it tirns brown too quickly it can get a bitter taste. I usually never wheigh ingredients but I found a valid proportion on Cucina Italiana.
You can also use hazelnuts, or half almonds e half hazelnuts, or peanuts, even chopped.
A very good one is with pine nuts, better with those from pinecones of your trees...but you need a huge patience to shell them!



500g. unpeeled almonds
300g. sugar
a pinch of vanilla powder
peanut oil

Pour sugar and almonds in a pan (better a copper one if you have) on medium-low fire. Mix well and let sugar caramelize slowly, first it will clot around almonds but then will melt, add vanilla eventually. Meanwhile oil a marble top, even using half lemon to spread oil. Pour brittle on it, let it cool few seconds and then cut it in pieces with a knife (it will be very hard when cold and will break).
Let it cool in a fresh place, then keep in a polystyrene or airtightened box.


Round up WHB # 174

13 commenti:

luna ha detto...

Uhm... che buoooono! Da noi lo chiamiamo Torrone e lo facciamo solo son mandorle e zucchero. il procedimento è sempre lo stesso. Ti è venuto benissimo! Brava!

silvanausa ha detto...

che buono da noi si chiama torrone e di solito lo facciamo per natale lo mangerei un pezzetto

Mito125 ha detto...

Anche al sud si fa per natale e lo chiamiamo natale... A me non è mai piaciuto molto, ma non dura mai molto in casa :D

Simo ha detto...

Buonissimoooo...io lo compro solo alle fiere, perchè non lo so fare.....

Elra ha detto...

What a perfect post for the week end Cindy. That's look achingly good.
Xoxo,
elra

Rossa di Sera ha detto...

Cindy, il ttuo croccante e davvero invitante, viene voglia a darli un morso!

aldarita ha detto...

Mi piace, l'ho fatto una volta ma non mi ha molto soddisfatto, riproverò...

Nanny ha detto...

Ti è venuto benissimo,spesso mi capita di mangiarlo alle feste di paese,l'ho provato anche aromizzato all'arancia,devo dire che aveva un ottimo sapore!

Cindystar ha detto...

Luna, Silvana, Mito,...mi piace perchè...paese che vai...usanze che trovi!
Qua su il torrone è un'altra cosa, è quello bianco (morbido o duro) fatto col miele e le mandorle o nocciole, con l'ostia sotto.

Simo...ora potresti provare!

Elra, Giulia, Alda, ne volete un pezzetto davvero?
Si mantiene a lungo, l'ho portato anche in montagna e devo dire che è ancora come il primo giorno!...e ne sono passati una decina...quindi ottimo anche come regalo!

Nanny, mmmmmhhhh...mi metti un abella pulce nell'orecchio...si potrebbe sì aromatizzare con l'arancia, deve essere squisito!

Buona settimana a tutti!

Mirtilla ha detto...

buonissimo il croccante,complimenti ;)

Carolina ha detto...

Posso morderlo?!?! Anche a me il croccante piace tantissimo e il tuo ha un aspetto favoloso, perfetto.
Buon pomeriggio!

Elle ha detto...

Cindy, che bello il tuo croccante.. io non so farlo, proverò con la tua ricetta :-)
Un abbraccio!

Cindystar ha detto...

Mirtilla, Carolina, Elle...ce n'è anche per voi!

Elle, mi raccomando, non avere fretta con lo zucchero che caramella...vedrai che buono ti verrà, e secondo me dopo qualche giorno è ancora meglio!...non appiccica più e si ammorbidisce.

Posta un commento

grazie della visita e gentilmente firma sempre i tuoi commenti!
thanks for passing by and please sign up your comments!

Template Design | Elque 2007