17 gennaio 2010

Insalata di finocchi e arance rosse - WHB # 216


Fa ancora freddo, stamane in montagna era -7°! Così, invece di balzare fuori dal letto e avventurarmi per le piste innevate e solitarie (la calca di Natale è passata e ora per un paio di settimane si riesce a sciare per benino) mi sono fatta un bel caffè e me ne sono ritornata nel caduccio del letto ancora un po', sfogliando libri e riviste culinarie. Mi è arrivato finalmente, dopo due mesi di attesa (e sì che era stato spedito con First Class Mail!), The BloggerAid CookBook, un libro di ricette di food blogger da tutto il mondo, ideato con l'intento di raccogliere fondi per il "World Food Programme". Mi ha subito colpito questa semplice ricetta di Liliana Tommasini del blog My Cookbook Addiction. Liliana (lo stesso nome della mia mamma) abita in Canada ma ha origini italiane, e la sua mamma le raccontava sempre delle belle arance succose e rosse che mangiava quando stava in Sicilia. A me questa ricetta ricorda quella che ci propone Lilly (ma che sia un segno del destino questo nome per questa ricetta?) alla "Trattoria degli Olivi" del nostro caro amico Tino (un ristorante tipico del territorio dove gustare dell'ottimo pesce di lago fresco e con una bella veduta panormaica sul lago di Garda) viene servita un'insalata simile (di cui io ne sono ghiotta!): leggermente tiepida, con bocconi di trota salmonata al vapore invece del grana, una vera prelibatezza!
E poi questa è la stagione giusta per fare il pieno di arance e vitamina C.
Le arance ne contengono un'alta percentuale, ne bastano due al giorno per apportare al proprio organismo il fabbisogno necessario. Sono quindi la migliore difesa contro i malanni della stagione fredda. Migliorano l'elasticità della pelle e dei vasi sanguigni. Contengono esperidina e antocianine che svolgono una potente azione antinfiammatoria. Per ottenerne i massimi benefici non bisogna eliminare del tutto la parte bianca e spugnosa sotto la buccia (albedo). Esso infatti contiene fibre, le pectine, che sono in grado di ostacolare l'assorbimento del colesterolo. Inoltre questo tessuto è ricco di vitamina P (rutina) che favorisce l'assimilazione completa della vitamina C.

insalata finocchi e arance

Ingredienti:

2 finocchi
3 o 4 arance, meglio se rosse
(purtroppo le me non lo erano, il fruttivendolo mi ha mentito spudoratamente!)
4 cucchiai di olio extravergine di oliva
il succo di 2 limoni*
sale/pepe
scaglie di grana

* oppure a me piace con un paio di cucchiai di aceto di mele

- Pulire i finocchi e affettarli finemente.
- Pulire le arance a vivo ed affettarle.
- Emulsionare in una ciotolina l'olio, il succo di limone, sale e pepe nero macinato fresco.
- Condire l'insalata, aggiustare di sale e pepe e guarnire con scaglie di grana.


Zagare e Nozze
Pare che Giunone, quando andò in sposa a Giove, portò delle piante di arancio in dote. Al re degli Dei piacquero così tanto che le fece custodire in un giardino dove le ninfe Esperidi se ne presero cura: anche per questo il frutto carnoso delle arance viene detto esperidio.
C'è anche un'antica tradizione popolare che associa i fiori di arance alle nozze. La leggenda narra che alcuni secoli fa il re di Spagna ricevette come dono di nozze una pianta di arancio. Era così bella e il re ne fu talmente compiaciuto che decise di custodirla come un tesoro. Un giorno arrivò a corte un ambasciatore che, complice il giardiniere del re e di nascosto da questo, comprò un ramoscello della pianta per 50 monete d'oro. Il giardiniere fece di quella somma la dote della figlia. E il giorno del matrimonio la figlia, per riconoscenza verso il padre per la grande dote ricevuta, mise tra i suoi capelli un ramoscello fiorito di fiori di arancio.

Le scorze di arance possono essere anche così utilizzate: essicate al sole o in forno o candite per aromatizzare e guarnire dolci, strofinate su borse e scarpe (ripassando poi uno straccio morbido) per lucidarle. Alcune ricerche eseguite presso la Cornell University hanno rilevato che se ne può ricavare una specie di plastica ecologica.

Le arance infilzate con chiodi di garofano e appese negli armadi tengono lontano le tarme, la polpa applicata sulla pelle del viso e del collo previene le rughe.

Un'antica credenza popolare sosteneva che le arance consumate al mattino fossero una riserva d'oro, al pomeriggio d'argento e la sera di piombo (cioè pesantissime per il nostro organismo). Tutto ciò è stato sfatato e le arance si possono mangiare quando si vuole. Se qualcuno avverte senso di gonfiore o pesantezza dipende esclusivamente dai microbi che pullulano nel proprio intestino. Se questi sono fermentativi trasformeranno gli zuccheri dell'arancia in gas, come farebbero per qualsisai altra sostanza zuccherina. E addirittura, per chi soffre di gastrite o ulcera, mangiare arance favorisce la digestione!

insalata finocchi e arance



This recipe is my personal entry to WHB # 216 hosted by Maninas from Maninas: Food Matters
Thanks again to Haalo who manages greatfully all events,
Thanks again to Kalyn for her successfull idea!
WHB Rules

Fennel and Blood Orange Salad

It is still very cold, this morning in the mountains was -7°! I should have bumped out of my bed and gone skiing with my kids (Christmas rush is over and now for a couple of weeks you can ski pretty well) but I was lazy, so I got a nice coffee and went back to bed, reading food books and magazines. I finally received, (it took 2 months from U.S.A. and it was sent by First Class Mail!), The BloggerAid CookBook, a cookbook by food bloggers from around the world, designed with the intent to raise funds for the"World Food Programme". One of the first recipes I read was Liliana (the same name as my mother) Tommasini's, from My Cookbook Addiction. She lives in Canada but has Italian origins, her mother always telling about nice juicy and red oranges she used to eat in Sicily. To me this recipe reminds what Lilly (but is that name a sign of fate for this recipe?) serves at "Trattoria degli Olivi" of our dear friend Tino (a typical restaurant where you can have the freshest lake fish and with beautiful views over Lake Garda): a slightly warm salad parmesan is replaced by morsels of steamed salmon trout, a true delicacy, and I am so fond of it!.
And then this is the right season to get plenty of oranges and vitamin C.
They contain a high percentage of it, it only takes two a day to give your body what it needs. They are therefore the best defense against the cold season's deseases. They improve the elasticity of the skin and blood vessels. They contain hesperidin and anthocyanins which play a potent anti-inflammatory action. To get the best result you should not eliminate all the white and spongy part beneath the peel. In fact, it contains fiber (pectin) which can hinder the absorption of cholesterol. In addition, this tissue is rich in vitamin P (rutin) which promotes complete assimilation of vitamin C.

insalata finocchi e arance

You need:

2 fennel
3 or 4 blood oranges
(surprise! mine were not, the greengrocer told me a big lie, but color contrast would be better)
4 tablespoons extra virgin olive oil
juice of 2 lemons*
salt/fresh ground black pepper
parmesan shavings

*or you can try with 2 tablespoon of apple vinegar

- Clean fennels, remove the cores and slice thinly.
- Peel oranges, remove pith and slice them.
- In a small bowl whisk together oil, lemon juice, salt and freshly ground black pepper.
- Dress the salad and garnish with parmesan shavings.


About Zagara (orange blossoms) and Wedding
Apparently Juno, when she married Zeus, brought some orange trees as a dowry.
The king of Gods liked them so much and kept them in a private garden where the nymphs Hesperides were the guardians: that's why the fleshy fruit of oranges are named Hesperidium.

There is also an ancient folk tradition that associates orange flowers to wedding. The legend tells that centuries ago the King of Spain received an orange plant as a wedding gift. It was so beautiful and the king was so pleased that he decided to keep it as a treasure. One day an ambassador arrived at court, corrupted the gardener of the king and bought a sprig of the plant for 50 gold coins. The gardener gave that money to his daughter as wedding's dowry. And the daughter, plenty of gratitude to his father for the great gift, put a sprig of orange blossom flowers it between her hair on wedding's day.

You can use orange zest in different ways: dried in the sun or in the oven or candied to flavor and garnish desserts, rub on bags and shoes (and then polishing with a soft cloth) to clean them, still some research conducted at Cornell University have found that they can produce a sort of organic plastic.
Oranges stuck with cloves and hung in closets keep away moths, their pulp applied onto the skin of the face and neck prevents wrinkles.

An old folk belief supposed that oranges consumed in the morning had a reserve of gold, silver in the afternoon and lead in the evening (therefore heavy for the body). All this has been dispelled and we can eat oranges whenever we want. If someone feels a sense of fullness or heaviness it depends exclusively on the microbes that swarm in their intestines. If these are fermentative they will turn orange sugar into gas, as they would with other sweet substance. And even for those suffering from gastritis or ulcer, eating oranges helps digestion!

6 commenti:

Joan Nova ha detto...

I love the photo inside the photo -- and I love finocchio. I always keep it in the vegetable drawer for a snack while I'm cooking! :)

Matteo ha detto...

Amo l'accostamento tra finocchi e arance, è un connubio di aromi che mi fa girare la testa!!!Buona settimana!

emilia ha detto...

Buono, mi piace ! Rilassati cara...goditi il tuo tempo ! BACIO GRANDE :-)

iana ha detto...

Anch'io la faccio sempre e l'adoro!!! La mangia addirittura il mio piccolo!

Moki ha detto...

Arance e finocchi:un abbinamento che leggo da sempre ma che non mi sono mai decisa ad assaggiare, che sia la volta buona?
Fai una sciata anche per me!

Cindystar ha detto...

Joan, that's a good way to keep smart your silhouette! I wish I could say the same instead of having bread morcels, but I like it so much!

Grazie Matteo, buona settimana anche a te!

Emi, sante parole! ... e mi sono proprio goduta un santo e meritato riposo durante le feste!

Iana ... quando dicono che i piccoli non mangiano frutta e verdura ... non è vero!

Moki, dai che c'è sempre una prima volta e sono sicura ti piacerà! Sì, sicuro, la prossima volta scierò, sperando anche in temperature migliori!

Posta un commento

grazie della visita e gentilmente firma sempre i tuoi commenti!
thanks for passing by and please sign up your comments!

Template Design | Elque 2007