31 maggio 2012

I Cavatiell fatti in casa per l'Abbecedario Culinario

 

 English recipe here


E chi avrebbe mai detto che avessi già pubblicato una ricetta molisana da ben quattro anni senza quasi essermene resa conto?
Già, perchè i cavatelli che avevo imparato a fare anni fa ad un corso di paste regionali con le mia care e adorate sorelle Simili, li avevo collocati in Puglia, forse influenzata dal fatto che per fare le tradizionali orecchiette si parte proprio dal cavatello.
Girovagando su internet alla ricerca di ricette per la nostra Rosa Maria (che fino alla mezzanotte di domenica 3 giugno ospita il Molise per l'Abbecedario Culinario, organizzato dall'intraprendente Trattoria MuVarA) ho scoperto che i cavatelli o cavatiell in dialetto molisano sono una pasta tradizionale di questa regione, successivamente acquisita da parti della Puglia. Rappresentano il piatto regionale per eccellenza di questa regione e soprattutto del suo capoluogo Campobasso, dove vengono serviti tipicamente con sugo di carne di maiale o con spigatelli (verdura simile al broccoletto/cima di rapa/friariello napoletano) e carne macinata (da Wikipedia).
Farli a mano è veramente semplice, quasi rilassante, ed anche i bambini si divertiranno, a farli prima e a gustarli poi. 

 cavatelli


Per 3/4 persone:

300 g di farina di semola di grano duro rimacinata
130/150 g di acqua a temperatura ambiente

Impastare brevemente, deve risultare un impasto duro altrimenti poi col riposo ammorbidisce troppo ed è più difficoltoso da lavorare. Lasciare l'impasto sulla spianatoia coperto da una ciotola a riposare per almeno mezzora.
 facendo i cavatelli

Prendere un pezzo di pasta e fare un rotolino di circa 1 cm. di diametro.
Con un coltellino staccare un piccolo pezzo che va premuto col pollice dell'altra mano contro la punta del coltello, poi schiacciare la lama sul tavolo ruotando brevemente e trascinando il cavatello verso il basso.




Mamo, che all'epoca aveva 10 anni, era un esperto nel farli :-)

Disporre i cavatelli su un canovaccio spolverato di semola o sulle apposite gratelle.
Se si lasciano seccare completamente (io li ho fatti e cucinati il giorno dopo) potrebbe servire qualche minuto in più di cottura.

 cavatelli

Altri suggerimenti per condire i cavatelli:


5 commenti:

Donaflor ha detto...

buonissimi i cavatelli...anch'io mi diverto a farli! ma sai che pensavo fossero tipicamente pugliesi? e invece sono del molise....grazie per questa informazione!
abbracci

Shri ha detto...

Like little shells..

Cindystar ha detto...

Dona, vedi che bello è confrontarsi? :-) ... anche per me la scoperta è stata come un fulmine a ciel sereno :-)

Shri, you're right, just like little shells, will post the recipe in English for this week's WHB :-)

Anonimo ha detto...

Wow! Thanks for posting in Italian and English! I speak French, German and Portugese but no Italian so far... LOVE your blog! And the video is so helpful! Really great job! ♥ Ely

Cindystar ha detto...

Ely, thanks for passing by ;-)
I wish I could speak so many languages as you do, but only English & a little French ... but using English we can go very far! :-)))

Posta un commento

grazie della visita e gentilmente firma sempre i tuoi commenti!
thanks for passing by and please sign up your comments!

Template Design | Elque 2007