19 maggio 2013

Sciroppo di sambuco senza zucchero - Sugarless elder syrup


E' già tempo di sambuco, ma quest'anno bisogna fare a gara col brutto tempo per riuscire a raccogliere i suoi bei fiori, sincronizzandosi bene col meteo per riuscire ad aspettare il momento (e non dico giorno, perchè molto raramente fa un giorno intero bello!) buono e soleggiato per andarne a caccia.
E purtroppo quest'anno non è neanche così profumato come dovrebbe, le pioggi battenti lo infliggono duramente facendogli perdere gran parte del suo aroma persistente ed inebriante.
Cercando di seguire una nuova (mistica :-) evoluzione del mio modo di vivere e pensare, sto provando ad eliminare lo zucchero dove possibile, cercando, provando e facendo esperimenti molto aulici e ben poco chimici per trovare sostituti degni e soprattutto esaurienti anche al palato (anche se sono poco seguita ed approvata in casa :-).
Senza diventare di colpo talebani, sarebbe però opportuno rivedere certi comportamenti/mode/influenze pubblicitarie che ci iperstimolano verso questo ingrediente, come suggeriscono anche in questo articolo apparso sulla pagina FB di Salutiamoci che ho prontamente condiviso anche sulla mia.

E in questi giorni anche il mio adorato sciroppo di sambuco è stato messo sul banco degli imputati e scremato di ogni possibile dolce contaminazione mafiosa :-).
Ne è uscito un bel succo profumato, forse leggermente più agrumato (ma sta succedendo anche a Max, il mio terzo figlio, che ne sta facendo a vagonate seguendo la tradizione, nonostante la stessa proporzione di ingredienti sempre seguita: probabilmente è proprio il sambuco che quest'anno è più debole), di sicuro meno sciropposo (lo zucchero fa più volume e comunque ad un certo punto mi sono persa con le proporzioni malto (liquido)/zucchero (solido) e sono andata ad occhio :-) e quindi da diluire più blandamente per ottenere una bevanda altresì dissetante ma più salutare!
Credo che aggiustando leggermente le dosi si possa arrivare quasi alla perfezione!


Il sambuco (Sambucus nigra) è una pianta molto diffusa nelle campagne e nelle zone incolte, cresce fino ad un'altitudine di 1200 mt. E' considerato un arbusto ma può raggiungere dimensioni notevoli, largo e alto anche più di 5 metri! Ha piccoli fiori bianco/panna raccolti in infiorescenze ad ombrella e fiorisce in tarda primavera e inizio estate. In autunno maturano le bacche, viola scuro, ricche di vitamina C con cuipreparare gustose marmellate (ma non mangiatele crude, sono tossiche!). I fiori freschi sono buoni anche in insalate e macedonie, oppure si possono friggere come il glicine e l'acacia. Si dice che l'infuso di fiori di sambuco sia ottimo nella cura del raffreddore. Il decotto dei frutti è un buon lassativo.
Dal sambuco si ricavano anche tinture di vari colori: nera dalla corteccia, verde dalle foglie, blu o lilla dai fiori e rosso scuro dalle bacche, che venivano usate spesso per colorare il vino di rosso scuro. Dal tronco si ricava un legno tenero e biancastro, usato solitamente per costruire di piccoli oggetti come pettini, cucchiai di legno o giocattoli. negli anni passati i bambini erano soliti farsi fischietti e cerbottane recuperandone i rami!
Nei tempi passati al sambuco venivano attribuiti poteri magici contro demoni e streghe, non a caso veniva spesso piantato nelle corti delle case. Ancora oggi si pianta il sambuco presso le finestre di casa, si dice attragga le mosche che così non entreranno all'interno. Si può fare una tisana con foglie di sambuco da spruzzare su piante soggette a muffe o ruggine.


 sciroppo sambuco senza

Per 3 litri di sciroppo:

30 fiori di sambuco appena colti *
1 litro di acqua
1 litro di succo di mele bio non zuccherato
400 g di malto di riso (un vasetto)
400 g di malto di grano (un vasetto)
4 limoni bio

* i fiori vanno raccolti da piante lontano da strade trafficate,
perchè siano il più incontaminati possibili da smog e polveri che le piante stesse assorbono facilmente,
ottima scusa per una gita campestre


 sciroppo sambuco senza


- Eliminare i gambi più grossi dai fiori di sambuco e sistemarli in una ciotola capiente.
- Mescolare i due malti nell'acqua e portare a bollore, lasciar bollire un paio di minuti e togliere dal fuoco. 
- Fare intiepidire lo sciroppo, aggiungere il succo di mele e versare tutto nella ciotola con i fiori, aggiungendo anche la buccia e il succo dei limoni.
- Mescolare bene, coprire con pellicola e lasciare riposare nel luogo più fresco della casa e al buio per tre giorni (dovesse già far caldo tenere in frigo).
- Filtrare il succo inizialmente da un colino, schiacciando bene con le mani i fiori, poi una seconda volta attraverso un telo di lino a trama fitta (uso un vecchio strofinaccio bianco della nonna adibito solo a questo), quindi, per essere più pignoli, anche una terza volta atttraverso i filtri di carta da macchina per caffè americano.
- Trasferire in vasetti perfettamente puliti, chiudere col coperchio e sterilizzare.
- Una volta aperto, si conserva una settimana in frigorifero.



Elderflower Syrup


It 's already elder time, but this year you having a sort of competition with bad weather, in order to be able to collect its beautiful flowers: we have to be patient and wait for the right sunny moment (and I say moment not day, because we rarely have a full day nice!) for the hunt.
Plus, unfortunately, this year it is not even so fragrant as it should, I suppose due to heavy pouring rain (so much cats & dogs :-) is missing its fabulous intoxicating aroma.
Trying to follow a new (mystical :-) evolution of my life style, I'm trying to eliminate sugar when and where possible, trying and experimenting new solutions to find worthy substitutes, and especially fine for the palate.
And in these past few days even my beloved elderberry syrup was put in the dock and skimmed of any possible sweet mafia contamination :-).
The result is a beautiful fragrant juice, maybe slightly more citrus aromatic (but it's happening the same to Max, my third son, who is doing tons of elder syrup following the traditional recipe, and despite the same proportion of ingredients always followed: probably elder flowers are weaker this year), certainly less syrupy (sugar does more volume and in any case at some point I got lost with the proportions of malt (liquid)/sugar (solid) and went at pleasure :-) and therefore to be used a little more abundant to get still a refreshing drink but healthier!
I believe that with a little more care to ingredients' proportion we can get almost to perfection!


Elderberry (Sambucus nigra) is a common plant in the countryside and in uncultivated areas, it grows up to an altitude of 1200 mt. It's considered a shrub but can grow very large, wide and high, even more than 5 meters! Small white flowers gather in inflorescences shaped like umbrella and blooms in late spring and early summer. In autumn, the berries ripen, very rich in vitamin C and ideal to prepare a very good jam (but do not eat them raw, they are toxic!). The flowers are good in salads and fruit salads, too, or you can fry like wisteria and acacia. Infusion of elder flowers is excellent in the treatment of colds. The decoction of the berries is a good laxative.
Elder gives dyes of various colors: black from the bark, green from leaves, blue or purple from flowers and dark red from berries, often used to color red wine. The trunk gives a soft and white wood, usually used to build small objects such as combs, spoons or wooden toys. In the past children used to make whistles, blowpipes and peashooters using the branches.
In the past magical powers were attributed to elder tree against devils and witches. In fact every house had one in the garden. Nowdays an elder tree near the house keeps flies out. Spread plants with a herb-tea made of elder leaves to prevent rust or mould.


 sciroppo sambuco senza


For 3 liters of syrup:

30 freshly picked elderflowers *
1 liter water
1 liter organic unsweetened apple juice
400 g rice malt
400 g wheat malt
4 organic lemons

* flowers should be collected away from busy roads
so to be as pure as possible from pollution and dust, a good opportunity to go for an healthy walk

sciroppo sambuco senza


- Remove the stems from elderflowers and put in a large bowl.
- Mix the two malts in the water and bring to boil, simmer a couple of minutes and remove from heat.
- Let the syrup cool, add apple juice and pour into the bowl with flower; add also lemon zest and juice.
- Mix well, cover with plastic wrap and let rest in the coolest dark place of the house for three days (should already be hot better store in the fridge).
- First strain the juice with a colander, squeezing well the flowers by hands, then a second time through a linen kitchen cloth (I use an old grannie's towel, always used  for that), then even a third time with paper coffee filters.
- Pour into jars, close with a lid and sterilize.
- Once opened, it keeps a week in the refrigerator.








This recipe is my personal entry to WHB # 384
hosted by Bri of Briggi's home for English edition
and Kris of Tutto ad occhio for Italian edition.
Thanks again to Haalo who manages greatfully all events,
to Bri for Italian edition.
Thanks again to Kalyn for her successfull idea!

6 commenti:

Gaia ha detto...

L'ho fatto oggi, con la ricetta tradizionale... che belle foto che hai fatto, come sempre!!

valentine ha detto...

ho scoperto da poco il sambuco, ma non ne ho mai assaggiato lo sciroppo e mi dispiace: sembra così delicato e profumato!

Rossella ha detto...

L'ho sempre fatto anche io con lo zucchero, ma hai ragione bisogna cercare alternative... Complimenti per il lavoro e le belle foto ! ciao !

Cindystar ha detto...

Gaia, è un appuntamento immancabile da noi, il problema poi è ch se lo bevono tutto in poco tempo nonostante le quantità industriali prodotte! ... ma ora posso vantare il mio personale, che snobbano perchè, nonostante l'assaggio, pensano sia ftto con cissà quali ingredienti strani :-)

Valentine, prova a fartene poco, magari inizia con la ricetta tradizionale se non ti vuoi avventurare in questa novità, bastano solo una trentina di fiori = una bella passeggiata on campagna!

Rossella, grazie, magari per un passaggio meno brusco si può optare per mezzo malto e mezzo zucchero di canna ultrabio ultranaturale!

terry ha detto...

Amo il sambuco e devo iniziare a farne incetta x alcune idee che ho in cassetto ...e credo che unirò anche questo sciroppo alla Salutiamoci :) ottima idea!
Terry

Cindystar ha detto...

Terry, brava, così mi darai anche il tuo parere su come aggiustare le dosi degli ingredienti ;-)
Io devo decidermi a provare il pan de mei, mi sembrava l'avessi fatto anche tu l'anno scorso, ora vengo a vedere ;-)

Posta un commento

grazie della visita e gentilmente firma sempre i tuoi commenti!
thanks for passing by and please sign up your comments!

Template Design | Elque 2007