20 maggio 2009

Grissini alla cipolla

Un grissino gustosissimo ma allo stesso tempo delicato.
Curiosa la storia della nascita del grissino, come ci racconta Wikipedia:

"Tradizionalmente la sua nascita si fa risalire al 1675, quando il fornaio di corte Antonio Brunero, sotto le indicazioni del medico lanzese Teobaldo Pecchio, inventò questo alimento per poter nutrire il futuro Vittorio Amedeo II, di salute cagionevole ed incapace di digerire la mollica del pane. Il successo dei grissini fu particolarmente rapido, sia per la maggiore digeribilità rispetto al pane comune, sia per la possibilità di essere conservato anche per diverse settimane senza alcun deterioramento. Il nome deriva da quello della "gherssa", il classico pane piemontese, di forma allungata".


Ingredienti:

500g. di farina
250g. di acqua
16g. di lievito di birra
3 cucchiai di olio extravergine di oliva
10g. di sale
una cipolla bianca
semola e olio per pennellare

Rosolare la cipolla a fette in pochissimo olio e stufare con un goccio di acqua. Far raffreddare, scolare se troppo bagnata e tritare a coltello.
Sciogliere il lievito nell'acqua, impastare con la farina e l'olio, per ultimo aggiungere il sale. Quando ben impastato aggiungere anche le cipolle stufate.
Formare un filone piatto (circa 15x30) e appoggiarlo sul tagliere cosparso di semola. Pennellare con olio e ricoprire di semola, lasciar lievitare per un'ora coperto con un telo.
Tagliare dei bastoncini larghi come un dito dal lato corto del filone, allungarli con le dita e trasferirli sulla teglia ricoperta di carta forno. Infornare e cuocere a 200° per 15/20 minuti, non devono scurire troppo.

Come fare i grissini con le sorelle Simili



Onion Bread Sticks

Fragrant but delicate "grissini".
Funny the story about their origin:
"Traditionally grissini's birth dates back to 1675, when the court baker Antonio Brunero, under the directions of the doctor Teobaldo Pecchio, invented this food to nourish the future King of Italy Victor Amadeus II, poor in health and unable to digest the soft part of bread. The success of grissini was particularly quick, thanks to the greater digestibility than the ordinary bread, and to the opportunity to be kept for several weeks without any deterioration. Their name comes from "gherssa", the typical long shaped bread of Piedmont region.


You need:

500g. flour
250g. water
16g. yeast
3 tablespoons extra virgin olive oil
10g. salt
a white onion
durum wheat semolina and oil to brush


Fry sliced onion in a little olive oil, then stew with a little water. Cool and chop with a knife.
Melt yeast in water, start kneading with flour and oil, adding salt at last. Knead well and add stewed onions too.
Form a flat loaf (about 15x30) and place it on cutting board sprinkled with durum wheat semolina. Brush with oil and spread semolina on top, let rise for an hour covered with a cloth.
Cut grissini (as big as a finger) from the short side of the loaf, lenghten pulling with fingers and place on baking tray covered with baking paper. Bake at 200° for 15/20 minutes, should not brown too much.

This recipe participate to Susan's weekly YeastSpotting.

How to make grissini with Simili sisters

YeastSpotting Round up 05.22.09

24 commenti:

Federica ha detto...

Che buoni i grissini... questi poi sono molto invitanti!! complimenti!!

Clà ha detto...

che belli che sono!! li avevo visti solo al banco forno del supermercato fatti come i tuoi.. ma dopo questo post li vedròanche sulla mia tavola a breve!! Grazie!!

Ciao Chow Linda ha detto...

These look delicious. How long do they keep before tasting stale?

JAJO ha detto...

Cinzia..... BUONERRIMI !!!! Soprattotto sotto una incannucciata a bordo piscina :-D
Me li sarei mangiati tutti !!!!
Un bacione !

marsettina ha detto...

woww sicuramente buonissimiii

Rossa di Sera ha detto...

Questi erano davvero buoni e particolari!
Mi sa che mi tocca farli!
Baci!

Elra ha detto...

Absolutely delicious and gorgeous lookig Grissini Cindy!

Cindystar ha detto...

Grazie Fede e Clà, provateli, sono facilissimi!

Linda, to tell you the truth I have not kept them for long because they are like cherries... you can't stop eating! Anyway, if you keep them in an airtighten box they should last some days.

Jajo...ahhhh...il bordo piscina...che super aperitivo!

Giulia, certo che li devi fare ora!

Marsettina, grazie!

Elra, thanks,big hug!

Raga... è quasi w.e.!!!

Simo ha detto...

Che belli che sono............e chissà che saporino!

NIGHTFAIRY ha detto...

Ammiro sempre la tua arte della panificazione, questi grissini sono splendidi..chissà se ci riesco anche io..Bravissima!mi salvo subito la pagina!

Paola ha detto...

Grazie Cindy!!! Ne ho mangiati duemila:)))Ma se voglio farli con la pm faccio 200 pm e 300 farina??? Ovviamente lievitazione più lunga...

Cindystar ha detto...

Simo, ottimo saporino!

Martina, sicuro che riesci a farli, sono facilissimi!

Paola, esatto, buona proporzione, regolati di conseguenza anche per l'acqua, ce ne vorrà meno perchè un po' è gia presente nella p.m.

Buoni impasti!

Mirtilla ha detto...

sicuramente gustosi e saporiti ;)

Firesil85 ha detto...

Molto particolari questi grissini...bravissima!

Antonella ha detto...

Che buoni....li rifarò presto ;))
bacioni

Ivy ha detto...

These are perfect for a snack.

Susan/Wild Yeast ha detto...

I love love love the rustic look of these!

Aiuolik ha detto...

Ormai lo scrivo a tutti quando vedo dei grissini...i grissini sono nella mia to-do list da tempo immemorabile, dovrò decidermi a prepararli prima o poi!

Cindystar ha detto...

Mirtililla, Firesil, grazie!

Anto,poi me lo dici quando li fai, vero?

Ivy, you are right!

Susan, the more they are the better!

Aiuolik, so che per molti sembrano difficilissimi,ma ti assicuro che sono di una semplicità estrema e fanno un figurone!

Buon w.e.!
Have a nice w.e.!

Jamie ha detto...

I also made grissini for this week's Yeastspotting! I love them and had such fun making them. Your onion grissini sound fabulous and I'll try them next batch!

Madam Chow ha detto...

There's something about grissini - I just want to reach into my computer and take a big bite of one.

Cindystar ha detto...

Jamie, thanks, we'll pass each other our recipes next time!

Madame Chow, quite inviting picture, isnt' it?
Do try them, it's easy and fun!

Anonimo ha detto...

When do you add the onions, I think it's missing in the steps?

Cindystar ha detto...

You are right, I forgot to add it to the dough but now the recipe is complete.
Thank you!

Posta un commento

grazie della visita e gentilmente firma sempre i tuoi commenti!
thanks for passing by and please sign up your comments!

Template Design | Elque 2007