20 aprile 2013

Pâtisserie française - Pasticceria francese


Alta cucina in Francia ed anche alta pasticceria, ritenuta da molti la più alta scuola di arte dolciaria nel mondo.
A Parigi nomi famosi e golosi come Pierre Hermé, Philippe Conticini, Ladurée  (erano loro i dolci nel film Marie Antoinette), Gerard Mulot, Jean-Paul Hévin, Fauchon, Stohrer, Angelina, valgono bene una visita, un'acquisto o una piccola degustazione. Nelle vetrine si resta estasiati dalle incredibili meraviglie e delizie, sia per gli occhi che per il palato, le confezioni raffinate (come i sacchetti intagliati di Hermé) convincono anche i più reticenti a varcare la soglia ed è quasi con orgoglio che si esce da questi santuari di dolcezze con il prezioso (per la gola e il portafoglio :-) pacchettino in mano!
Ultimamente è tutto uno sfavillio di colori e infinite nuances ed abbinamenti di sapori di macarons, il dolcettino più chic e trendy della pasticceria attuale.
Non proprio facili da fare in casa, o perlomeno abbastanza impegnativi, sono andata a lezione, ho provato a rifarli, con risultato appena sufficiente ... forse non è il dolce più adatto alle mie mani, ma anche al mio palato, perchè faccio fatica a mangiarne uno intero.
Ma la pasticceria francese non è solo fashion macarons: dolci più semplici, ma non per questo meno apprezzabili, possono soddisfare la voglia di dolcezza dei più golosi, qualche piccolo esempio è già stato preparato e gustato nella mia cucina.


Allez-y, bon appétit!


croquembouche ou pièce montée

Nelle vetrine delle pasticcerie parigine più rinomate
si possono ammirare incredibili Croquembouche alti anche fino a un metro!
I bigné sono saldati ad una base piramidale
con del caramello caldo che indurendosi fa da collante.
Varie le decorazioni che lo possono abbellire,
 quello tradizionale è avvolto da un sottile velo di caramello filato.
E' un dolce un pochino complesso nella sua realizzazione,
usato solitamente in matrimoni, cene natalizie o in occasioni particolari.



orange tian
 
Dolce a vari strati: pasta sablée ricoperta di marmellata di arance, 
panna montata aromatizzata all'arancia, spicchi di arancia fresca, 
il tutto servito con una salsa al caramello e arancia.
Questa volta insolitamente nel bicchiere.
Ricetta ispirata all'originale della Scuola di Cucina di Alain Ducasse a Parigi.



clafoutis aux cerises

Un altro dolce molto popolare,
 originario della regione Limousin,
qui nella versione classica con le ciliegie.
Per approfittare al massimo della bontà delle ciliegie,
sceglierle ben mature e lasciarle intere col nocciolo.



clafoutis prugne

Molti frutti si prestano ad essere trasformati in un clafoutis morbido e profumato.
Qui in versione semiautunnale con succose prugne rosse.



meringues

Non riuscivo a fare le meringhe fino a pochi anni fa,
poi la sua ricetta mi ha entusiasmato e conquistato sin dalla prima sfornata!
Durano a lungo in un contenitore ermetico.



frolla bretone

Una frolla superburrosa, che di più non si può,
Ideale per biscottini o basi per mousse e creme. 
Non per crostate, però, perchè troppo friabile.
Il retrogusto salatino le dà un'impronta unica ed irresistibile!
Ricetta del mitico Cuoco Nero.



tarte tatin à la pomme

Forse la torta francese più conosciuta e gradita,
ottima quella con le pere abbinata ad un buon gelato alla cannella:
un contrasto piacevole il fresco gelato con la frutta tiepida e il suo caramello.
E pensare che è nata da un errore culinario!







tarte tatin à la peche

Ed in estate ci si può sbizzarrire con tutta la buona e colorata frutta estiva,
come le pesche tabacchiere,  anche in tartellette individuali.


Anche queste ricette vanno all'Abbecedario Culinario della Comunità Europea, creato dalla mente fervida e inarrestabile della Trattoria MuVarA, per la regione Francia, ospitata da Elena dello Zibaldone Culinario.

4 commenti:

valentine ha detto...

Che bella carrellata di ricette! Anche io trovo i macaron un po' stucchevoli, mentre adoro i dolci con la frutta, vedendo queste foto mi è venuta una voglia incredibile di provare a fare la tarte tatin!

elena ha detto...

un carrello di bontà a cui non si può dire di no.
Sono contenta ci sia la tarte tatin ...stavo per partire nella preparazione... non poteva mancare!! Grazie Cinzia per le tue proposte sempre molto invitanti e speciali nella preparazione e presentazione!

Quest'estate sono stata da Laudrèe a Covent Garden, e i macarons erano i protagonisti indiscussi delle vetrine.

LILLI e ROSI ha detto...

ogni volta che ti leggo mi perdo in questo meraviglioso mondo dei dolci..la carrellata di oggi poi è letteralmente fantastica…!!!! Buona domenica Rosi

Cindystar ha detto...

Valentine, la tarte tatin è assolutamente da fare, troppo libidinosa!

Elena, grazie, le vetrine di Ladurée sono sempre bellissime e perfette, ci sono stata anche io a Covent Garden a Natale, non ti dico come erano! e da qualche parte devo avere la foto del furgoncino verdino per le consegne, troppo chic!

Rosi, buona dolce domenica anche a te!

Posta un commento

grazie della visita e gentilmente firma sempre i tuoi commenti!
thanks for passing by and please sign up your comments!

Template Design | Elque 2007