16 novembre 2009

Pane con l'uva


Oggi sento nell'aria profumo di ricette Similiane ... vero Jajo? ... la tua Angelica è arrivata fin qui e sempre per Similitudine io ricambio con questo bel pane all'uva fresco fresco di corso.
Può essere servito come dolce a colazione e a merenda, ma che a me fa impazzire a fine pasto con una bella carrellata di formaggi, marmellate, mieli e mostarde.

Ingredienti:

per la biga:
250 g di farina di forza
130 g di acqua
3 g di lievito

Impastare bene e lasciare riposare coperto 16/18 ore.

per l'impasto:
250 g di farina di forza
150 g di acqua
10 g di sale
30 g di strutto
20 g di lievito
500 g di uvetta sultanina, messa a bagno per 8 ore in acqua fredda e poi asciugata

pane con l'uva

- In una ciotola versare quasi tutta l'acqua, scioglierci il lievito e la biga a pezzetti, unire un terzo della farina e iniziare a battere l'impasto, unire il sale e lo strutto, quidi la rimanente farina e il resto dell'acqua.
- Rovesciare l'impasto sul piano di lavoro e lavorarlo battendo per circa 10 minuti.
- Dividere l'impasto in 4 parti, spianarle a disco e mettere l'uvetta su ogni disco.
- Sovrapporre i dischi e amalgamarli bene, quindi mettere l'impasto in una ciotola unta di strutto a riposare coperto per un'ora.
- Tagliare a metà l'impasto lievitato senza sgonfiarlo, fare due rotoli, disporli sulla teglia ricoperta di carta forno , pennellarli con acqua tiepida e lasciare lievitare coperti un'altra ora.
- Pennellare ancora leggermente con acqua prima di infornare e cuocere a 200° per circa 40 minuti.
- Una volta tirati fuori dal forno tagliare i filoni a metà quasi subito per fare uscire l'umidità, riscaldando poi il pane leggermente prima di servirlo.

pane con l'uva


Raisins Bread


It's my first time on Monthly Mingle and hope I did it right.
This month's theme is Brunch, and Meeta would like to invite all to join her for this super delicious event. I'm gonna bring this rich Raisins Bread that I learned in my last Cooking class with Simili Sisters. It's good not only with sweet drinks and food but will suit a combination of cheese too.

biga:
250 g strong flour
130 g water
3 g fresh yeast

Knead well and let rest covered 16/18 hours.

dough:
250 g strong flour
150 g water
10 g salt
30 g lard
20 g fresh yeast
500 g raisins, soaked 8 hours in cold water and then dried

pane con l'uva

- In a bowl, pour almost all the water, dissolve the yeast and biga in pieces, add one third of the flour and start to beat the mixture, add salt and lard, then the remaining flour and the rest of the water .
- Pour the dough on work surface and knead for about 10 minutes while beating.
- Divide the dough into 4 pieces, flatten in a disk and put the raisins on each disk.
- Overlap disks and mix well, then put the dough in a bowl greased with lard to rest covered for one hour.
- Halve the dough and make two rolls, place them on baking tray covered with greaseproof paper, brush with warm water and allow to rise covered another hour.
- Brush again lightly with water before baking at 200 ° for about 40 minutes.
- Once pulled out of the oven cut the breads in two almost immediately to bring out the moisture, then heat it slightly before serving.

17 commenti:

Virginia ha detto...

Quanto mi piace il pan con l'uva!!!!

Antonella ha detto...

wowww....aria di Simili! Qui se ne è respirata per una settimana, abbiamo finito ieri, ma domani riprendiamo ;D
Questo pane devo provarlo ;)
Bacio

dolci chiacchiere ha detto...

adoro il pane con l'uvetta e questo ha davvero un aspetto buonissimo....complimenti.ciao katia

Aiuolik ha detto...

Bellissima l'Angelica di Jajo, ma devo dire che anche questo pane non scherza! Ora ho solo l'imbarazzo della scelta, da quale parto?

JAJO ha detto...

Eccolooooo: andiamo sul francese, direi... Le pain au raisins (se ricordo ancora qualcosa di francese, dopo più di 20 anni...). Buonissimo ! Io ci avevo fatto dei panini dolci monoporzione (un filoncino come questo rischierei di mangiarmelo tutto in una solo sera :-D ).
Bravaaaa

L'oca bonga in cucina ha detto...

Buonissimo questo filoncino con l'uvetta!!!!!!!!!!
Brava! Ciao Arianna

Elra ha detto...

Looks and sounds delicious. I want to try this recipe Ci.

Elisakitty's Kitchen ha detto...

L'aspetto è proprio invitante! Sulle ricette delle simili ho molto da imparare, prendo nota.

Maria ha detto...

Ma che bello pane!
ciao, Maria

luna ha detto...

ma che meraviglia! Dev'essere buonissimo!

Cindystar ha detto...

Virgi, non dirlo a me!

Anto, hai respirato a pieni polmoni? perchè ci deve bastare per tutto il 2010!

Katia, grazie!

Aioulik, non importa da dove parti...basta che arrivi!

Monsiuer Jajo, je vous remercie et ... sgagnattene pure un filone intero!

Arianna, grazie!

Elra, sure you'll make a wonderful bread!

Elisa, abbiamo sempre tutti da imparare dalle Simili, anche chi come me le frequenta da anni!

Maria e Luna, ma grazie! ... ho dovuto nascondere un filone per riuscire a fare le foto!

MeetaK ha detto...

Amazing this looks so lovely and moist! can't wait to try this out - glad you could make it to the mingle!

Cindystar ha detto...

Meeta, thank you and hope to mingle againi with you in the future!
Have a nice Sunday!

Anonimo ha detto...

Ciao Cindy!
nn sono molto esperta in lievitati.. però per il mio gusto personale il mio risultato è stato di un pane un pò acido un sapore di lievito che però a me ricorda un pò il gusto delle lievitazioni con pasta acida (che a me personalmente nn piacciono). Secondo il tuo parere può essere l'effetto della biga oppure una cattiva lievitazione ? certo è che la biga ho avuto tempo di farla lievitare solo 13 ore..hai qualche cosiglio da darmi?
Grazie mille e buona giornata.
G@ttigher

Cindystar ha detto...

G@ttigher, sicura che il lievito usato fosse in perfette condizioni? e l'uvetta? non dico andata a male, ma a volte può prendere un sapore più acidulo invece che zuccherino, che con la cottura si esalta e corrompe tutto l'impasto :-(
Io tengo l'uvetta in un vaso ricoperta sempre di grappa bianca normale e amabile, così si preserva sempre bene, è sempre ammollata pronta all'uso e spesso non la risciacquo neanche (ma la scolo bene) perchè l'alcool in ogni caso evapora in cottura e non lascia tracce.
Può anche essere che la biga avesse lievitato poco, visto che mancavano ancora delle ore, ma se era ben gonfiata e bollosa non credo possa aver influito così tanto, anche perchè il grosso del lievito viene aggiunto dopo.
Provare a rifarlo, troppo impegnativo?

Anonimo ha detto...

Ciao Cindy
Grazie dei tuoi preziosissimi consigli..me li sono segnati..in effetti la biga è lievitata ma non ho notato molte bolle quindi forse il punto d'errore era già da lì!.. mi viene qindi il dubbio del lievito.. ci riproverò ancora perchè vado matta per il pane con l'uvetta!!
Ti ringrazio di cuore!
Buon Giornat
G@ttigher

Cindystar ha detto...

G@ttigher, fammi sapere come va la prossima volta, buon lavoro!

Posta un commento

grazie della visita e gentilmente firma sempre i tuoi commenti!
thanks for passing by and please sign up your comments!

Template Design | Elque 2007