30 ottobre 2008

Gratin di zucca e verza

Adoro da sempre la zucca, mi piace la pianta, bella, maestosa, che si avviluppa attorcigliandosi a qualsiasi appiglio, espandendosi in altezza o in larghezza, con le sue foglie grandi e quasi pelose.
Appartiene alla grande famiglia delle Cucurbitacee, ne esistono molte varietà che si diversificano per colore, grandezza, forma: è forse il più grande ortaggio presente sulla terra.
La sua polpa dolciastra ma gustosa ben si adatta a preparazioni salate (come base per primi piatti o accompagnamento per secondi) che dolci, trasformandola in torte, frittelle, soufflé e gelatine.
Ha pochissime calorie, quindi è la benvenuta in regimi light, è lassativa e diuretica.
Le specie decorative sono ideali per creare colorati centrotavola o addobbi per davanzali, porte e finestre. Si possono intagliare, dipingere, decoupare, laccare, creando così simpatici portaoggetti, portacandele o piccole lanterne: in questi casi meglio lasciarle seccare appese a un filo in un ambiente arieggiato per un paio di mesi. Ideali per queste decorazioni sono quelle a bottiglia, panciute e dal collo allungato, chiamate così perchè una volta venivano tagliate a metà per il lungo formando così due mestoli che servivano ai contadini e agli osti per mescere il vino.

La zucca di Giardinaggio
Semi di zucca di Ingegnoli

Ho provato questo gratin, dove alla zucca si abbina un altro ortaggio tipico di questo periodo, la verza, e devo dire che il risultato mi ha proprio soddisfatto: binomio azzeccatissimo!
Per i più esigenti, ci potrebbe star bene anche dello speck o della pancetta leggermente abbrustoliti nel composto.



Ingredienti:

una piccola verza
400gr. di polpa di zucca pulita
150gr. di latte
100gr. di panna liquida
2 cucchiai di maizena
2 uova
25gr. di burro
4/5 cucchiai di grana grattugiato
sale/pepe
noce moscata
una tortiera di 24cm di diametro,meglio se a cerniera

Scottare per due minuti le foglie esterne della verza in acqua bollente salata, scolarle su un canovaccio e farle asciugare. Tagliare la verza rimasta a listarelle e scottarla in acqua bollente salata, scolarla estrizzarla. Portare a bollore il latte, aggiungere la polpa di zucca a dadini e cuocere per 10 minuti finchè la zucca intenerisce. Frullare il composto, aggiungerci la maizena sciolta nella panna, le uova sbattute, una grattata di noce moscata, salare e pepare.
Imburrare la teglia, foderarla con le foglie di verza, facendole sbordare leggermente.
Coprire la base alternando strati di crema di zucca, verza e grana, terminando con la zucca.
Cospargere ancora di grana, distribuire il burro a fiocchetti e cuocere in forno a 200°per 20 minuti.



Con questo piatto partecipo all’Halloween Party di Ross



4 commenti:

manu e silvia ha detto...

Sono due ingredienti che ci piacciono molto, ma non li abbiamo mai combinati insieme...però l'idea ci piace!!!
baci baci

Cindystar ha detto...

Sono da provare, non resterete deluse!

Buona domenica!

Simo ha detto...

Che buonooooooooo...e che belle quelle zucche decorate!
...le hai fatte tu????
bacioni!

Cindystar ha detto...

Grazie, Simo!
Le zucche laccate e quella maculata a découpage le ho fatte io, quella dipinta in azzurro coi pesci l'ha fatta Susan, una mia amica inglese che mi da la casa al mare: è stata lei a farmi conoscere e appassionare a queste zucche!

Posta un commento

grazie della visita e gentilmente firma sempre i tuoi commenti!
thanks for passing by and please sign up your comments!

Template Design | Elque 2007