16 ottobre 2008

Panettone gastronomico

E voilà il Re dei tramezzini, Monsiuer Panettone Gastronomico!

Una torre di delicati assaggi diversi fra loro che andranno a ruba non appena messi in tavola!
E' una preparazione che richiede un po'di tempo, ma che darà un'enorme soddisfazione ai nostri palati.
Con lo stesso impasto si può fare la versione dolce, apprezzata alle feste dei bambini, farcendo i tramezzini con nutella, burro e zucchero, burro e marmellata, crema di arachidi.



INGREDIENTI:

700g. di pasta finita per panini semidolci dopo la prima lievitazione
uno stampo in carta per panettoni da 750g.

oppure

900g. di pasta finita per panini semidolci dopo la prima lievitazione
uno stampo in carta per panettoni da chilo

uovo sbattuto per pennellare


Con la pasta fare una palla, appiattirla un po’ e inserirla nello stampo con la parte liscia rivolta verso l’alto e pennellare con uovo sbattuto. Mettere a lievitare a campana finchè la pasta raggiunge il bordo dello stampo, di solito un’oretta in luogo caldo e riparato, con l’aiuto di una pentola alta capovolta sopra. Avere l’accortezza di appoggiare lo stampo su una teglia, perché una volta lievitata la pasta, sarà difficile muoverla per infornarla senza rovinarla in mancanza di un valido sostegno, lo stampo in carta è molto traballante.

Infornare a 180° per 40/45 minuti. Appena tolto dal forno infilzare alla base del panettone due spiedini lunghi o ferri da calza facendoli uscire dall’altra parte, creando con questi un appoggio per metterlo a raffreddare capovolto: ci si può aiutare con due pila di piatti della stessa altezza, si possono usare due pentole, due pile di libri, tra due sedie. Quando il panettone sarà completamente raffreddato si potrà tagliare e farcire a piacere.


Si consiglia di farlo il giorno prima, raffreddarlo per un paio d’ore capovolto e poi conservarlo in un sacchetto di nylon ben chiuso fino al giorno dopo. Col coltello elettrico si taglia che è un piacere, in maniera veloce e direi quasi perfetta. Col coltello a mano è un attimino più impegnativo.

Tagliare il panettone a metà, poi partendo dal basso tagliare i mezzi dischi di 1cm di spessore. Si può fare i segni di taglio precedentemente con un coltellino. E' meglio procedere con la farcitura dei mezzi dischi per poi dividerli in tre spicchi. Ricomporre le mezzelune e sovrapporli finoad ultimare il panettone. Si può anche sovrapporli tutti e lasciarli in frigo a rassodare un pochino, poi quando ben sodi e freddi tagliarli in tre spicchi e ricomporre il panettone.


Le Simili consigliano nella ricomposizione finale di sfasare un pochino i triangolini tra loro, mettendo il superiore non esattamente sopra il suo sottostante ma a metà tra i due sottostanti. In questo modo si evita che il panettone diventi pericolosamente tremolante togliendo le varie tartine dai ripiani.
Coprire con la calotta rimasta e conservare in frigo coperto da un sacchetto fino al momento della consumazione.

Con lo stampo da chilo mi sono venuti dodici dischi per cui sei piani di tramezzini.



Idee per farciture:


- maionese e salumi vari
- salsa verde e uova sode
- gorgonzola al mascarpone
- philadelphia con erbette miste
- patè di olive e stracchino
- patè di fegatini (crostini toscani)
- mousse di tonno
- burro e salmone affumicato
- burro e carpaccio di spada o tonno
- gamberetti in salsa rosa

…e poi tutta la vostra fantasia per creme, salse e paté!!!!!

9 commenti:

Simo ha detto...

Grazie anche per averci fornito idee sulla farcitura...sempre ben accette!
bacione!

michela ha detto...

Questo non l'ho mai fatto.
Mi segno tutto.
Grazie

Cindystar ha detto...

Simo: se hai altre idee...le aggiungiamo!

Michi: ecco, c'è sempre una prima volta...

Baci!!!

Vicky ha detto...

Domenica compio gli anni e lui sarà il protagonista del mio buffet di antipasti... sempre che mi venga decente! E' un esperimento, anche se le ricette delle Simili sono una garanzia, e se passano attraverso il tuo blog non si può sbagliare! Ci aggiorniamo lunedi! :-D

Cindystar ha detto...

Ciao Vicky!!!
Intanto auguri anticipati, ma pochi ... quelli grandi te li farò domenica! (e mio marito li compie lunedì...!).
L'importante è che lo fai con calma, e se ti serve domenica meglio che lo fai venerdì sera o sabato mattina al più tardi, quando freddo lo tieni ben sigillato in un sacchetto di nylon. Puoi già tagliarlo subito da freddo, ricompoelo, avvolgerlo bene nella pellicola in modo che non si muova e poi nel sacchetto. Cosìil grosso del lavoro è fatto.
Buona Similata, allora!

Vicky ha detto...

Grazie mille cara!! Un dubbio però.. forno statico o ventilato?... Ricambio l'acconto degli auguri per il marito, e ci si sente al momento giusto! ;-)

Cindystar ha detto...

Io uso sempre ventilato, attenta mettilo a metà o poco sotto perchè cresce fuori dallo stampo!

Vicky ha detto...

Adesso sono veramente pronta!! Grazie mille!!

Cindystar ha detto...

In bocca al lupo, baci!

Posta un commento

grazie della visita e gentilmente firma sempre i tuoi commenti!
thanks for passing by and please sign up your comments!

Template Design | Elque 2007