30 ottobre 2008

Aperol Spritz

...e spritz sia! Credo che non ci sia un solo veneto a non averlo mai bevuto, e fin dalla primissima età, quando a tavola ai bambini che chiedevano di assaggiare il vino lo si dava lo "sprizzato" con acqua minerale! E' più di un aperitivo, è più di un raffinatissimo cocktail, è più di un ricercatissimo longdrink, lo spritz è un rituale, una sana abitudine consolidata nel tempo e sempre piacevole; inoltre, cosa di cui tener conto oggigiorno, poco costoso! In alcune cittadine già a metà mattina si vedono gli affezionati richiederlo ai banchi del bar invece del solito caffè, ora è diventato quasi un cult anche tra i giovani, complice anche la recente pubblicità dell'Aperol.
Le varianti possibili sono molte e personali: di base è composto da prosecco o vino bianco frizzante, Aperol o Campari e acqua minerale gassata/seltz/acqua tonica, ghiaccio a piacere e fettina di arancia sempre.
Perfetto da abbinare alle focaccine al formaggio.



Io lo faccio così:

1/3 di Prosecco ben freddo
1/3 di Aperol freddo
1/3 di acqua tonica fredda
fettine di arancia
cubetti di ghiaccio

Curiosa l'origine del nome: c'è chi lo associa al tedesco "spritzen" (spruzzare) perchè i soldati dell'Impero Austriaco di stanza a Venezia solevano allungare il vino locale con l'acqua per mitigarne il grado alcolico: c'è chi sostiene, invece, che derivi dal nome di un vino austriaco.

Spritz da Wikipedia.

Questa ricetta partecipa alla raccolta per il Veneto dell'Abbecedario Culinario (organizzato dall'intraprendente Trattoria MuVarA).

From Wikipedia: The Spritz is a wine-based cocktail commonly served as an aperitif in northern Italy, especially in the Veneto region and surrounding areas. The drink is prepared with white wine or Prosecco wine, a dash of some bitter liqueur such as Aperol, Campari, Select or Cynar. The glass is then topped off with sparkling mineral water. It is usually served over ice in a lowball glass (or sometimes a martini glass) and garnished a slice of orange, or sometimes an olive, depending on the liqueur. The drink originated in Venice while it was part of the Austrian Empire, and is based on the Austrian Spritzer, a combination of equal parts white wine and water.

My Aperol Spritz:

1/3 chilled Prosecco
1/3 Aperol
1/3 tonic water
sliced orange
ice cubes

8 commenti:

Ely ha detto...

anche a me piace un sacco nonostante non sia veneta ma lombarda e figlia di un montanaro che quando a 5 anni si portava la figlioletta in montagna all'arrivo nel rifugio gli dava da bere per dissetarsi gazzosa e vino quindi queste cose mi piacciono da morire :-)
baci Ely

Cindystar ha detto...

Ely...me ne farei uno anche adesso!

Bacio e buona notte!

Laura ha detto...

fantastico lo spritz...
meno male che esistono i veneti...

Cindystar ha detto...

Grazie, Laura, per essere passata di qua, ti auguro un 2009 entusiasmante, frizzante e solarissimo...come un Aperol Spritz!

Pier M. ha detto...

io di solito bevo bitter campari e vin bianco...senza soda, selz e robe analcoliche varie!!!

Cindystar ha detto...

Ciao Pier!
Che piacere la tua visita, ora vengo a sbirciare da te cosa proponi!
Certo che ci dai dentro bene, hai visto che carino l'Americano da mangiare?

Bacio elbano!

Aiuolik ha detto...

Habemus C: http://abcincucina.blogspot.com.es/2012/03/c-come-chioggia.html.

Grazie per la partecipazione e ora tutti in Piemonte e spargi la voce!!!

Cindystar ha detto...

Grazie a te, cara Elo, l'Abbecedario si ingolosisce! :-)

Posta un commento

grazie della visita e gentilmente firma sempre i tuoi commenti!
thanks for passing by and please sign up your comments!

Template Design | Elque 2007